Commenta

Vanoli nella casa di coach Gresta: fare bella figura

vanoli

foto Sessa

La partita di domenica a Pesaro (inizio ore 18.15) della Vanoli Cremona è molto importante per coach Gresta. Per lui, questa sfida, ha un sapore particolare. Il mister è pesarese e gli appassionati di basket sanno benissimo che cosa significa Scavolini per un marchigiano. E’ il mito del basket è il top della palla a spicchi. Per questo motivo Gresta ha chiesto ai suoi ragazzi ancora uno sforzo, una prestazione di spessore a salvezza acquisita. Vuole fare uno scherzo ai suoi concittadini. Nessuna cattiveria, nessun dente avvelenato o astio anche per episodi che potrebbero appartenere al passato. Semplicemente si tratta di rivalità sportiva. Al coach biancoazzurro spiace che la formazione biancorossa sia immischiata nella zona retrocessione, ma davanti al caloroso pubblico pesarese vuole fare una bellissima figura. Coach Markovski pretende dai suoi una prestazione oltremodo determinata, caparbia, per ottenere una vittoria fondamentale verso la salvezza. Verrebbe mantenuto invariato il distacco di quattro punti da Biella, fanalino di coda, a tre  giornate dalla fine. Pesaro avrebbe voluto disputare una stagione ben diversa ma qualcosa non è andato per il verso giusto e sono arrivate più sconfitte di quelle preventivate. Due ottimi play quali Stipcevic e Thomas, Crosariol, Cavaliero, Flamini, Lamont, Kinsey, Bryan, sono giocatori che non hanno espresso pienamente il loro alto potenziale individuale. Per la Vanoli una partita difficile, ma con il vantaggio di giocarla in piena serenità.

Marco Ravara

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti