Commenta

Palazzine al parco Morbasco, Comune: 'Perfettamente conformi'

case

Le case nel parco del Morbasco sono “perfettamente conformi alle normative geologiche – idrogeologiche ed idrauliche vigenti, così come le edificazioni ad oggi realizzate e quelle potenzialmente edificabili in futuro”. Risponde così – in una nota – il Comune di Cremona alle dichiarazioni di Luci sulla risposta della Regione che parlava di ‘permessi conformi’, ma di ‘Pgt carente del parere regionale obbligatorio’ (leggi l’articolo). “Il contenuto della nota della Regione Lombardia del 7 marzo 2013 – prosegue il Comune – non si riferisce alla variante generale al Piano di Governo del Territorio (PGT) recentemente adottata, ma al Piano di Governo del Territorio già vigente e che risale al 2009; questa Amministrazione, nell’ambito degli approfondimenti necessari per la stesura della Variante generale al PGT (ora adottata), ha provveduto, nel corso del 2011 e del 2012, ad affidare a professionisti esperti in materia la redazione del nuovo studio geologico, nonché un apposito studio idraulico; tali elaborazioni hanno sviluppato notevoli approfondimenti analitici e di conoscenza confluiti in elaborazioni cartografiche e relazionali che hanno dato conto della realtà del territorio cremonese, assumendo conseguentemente le relative determinazioni”.

“Con riferimento alle aree in oggetto – si legge nel documento – gli studi elaborati, propedeutici alla Variante generale, hanno confermato le precedenti determinazioni in quanto alle classi di fattibilità geologica assegnate; con nota del 14 gennaio 2013, la Regione Lombardia, confermando la validità degli studi eseguiti e trasmessi, ha approvato la valutazione di pericolosità e del rischio idraulico, nonché lo studio geologico dell’intero territorio comunale ritenendolo conforme alla direttiva tecnica attuativa della della legge regionale 12/2005 in campo geologico, superando quindi qualunque problematica di natura idrogeologica legata al comparto in Morbasco Sud. Pertanto il PII approvato è perfettamente conforme alle normative geologiche – idrogeologiche ed idrauliche vigenti, così come le edificazioni ad oggi realizzate e quelle potenzialmente edificabili in futuro, le quali risultano, tra l’altro, perfettamente conformi alla normativa urbanistica in materia”.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti