Commenta

Vanoli ospita Varese, coach Gresta chiede orgoglio e carattere

tamoil

foto Sessa

La Vanoli Cremona vuole chiudere dignitosamente la stagione regolare. I biancoazzurri a Pesaro hanno giocato bene per tre quarti di gara poi hanno lasciato via libera ai padroni di casa che avevano qualche motivazione in più data la necessità di intascare la matematica salvezza. Questo ha un po’ indispettito coach Gresta che ci teneva a fare una figura migliore davanti ai suoi concittadini. Domenica al PalaRadi (inizio ore 18.15) arriva la capolista Cimberio Varese e Vitali e compagni sono chiamati ad una prestazione orgogliosa e di carattere per dare ai loro calorosi supporters un’altra grande gioia dopo i successi contro Milano e Sassari. Varese non ha certo bisogno di particolari presentazioni: ha disputato una grande stagione ed ora vuole giocarsi le sue chance nella lotta al tricolore. Ha ingaggiato in settimana il centro di nazionalità bulgara classe 1986 Dejan Ivanov che ha già fatto esperienza a Spalato e per quattro stagioni a Montegranaro. Ha iniziato quest’anno in Lituania a Rytas ma ha poi rescisso il contratto. Va a rinforzare il roster a disposizione di coach Vitucci che può contare su giocatori del calibro di Sakota, Banks, Rush, Talts, De Nicolao, Green, Cerella, Ere, Polonara e sulla stella Dunston. In casa Vanoli i tifosi attendono anche di avere qualche notizia sulla partecipazione della squadra alla prossima annata agonistica che inizierà il 13 ottobre. Il presidente Aldo Vanoli e lo staff dirigenziale stanno cercando nuovi finanziatori che condividano il progetto.

Marco Ravara

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti