Un commento

Governo Letta, Bordo (Sel): 'Non c'è il cambiamento'

bordo

“Non ho votato la fiducia al Governo Letta e con me tutto il gruppo parlamentare di Sinistra Ecologia Libertà, perché questo governo di larghe intese costituisce un totale travisamento della volontà di cambiamento espressa dagli elettori e promessa dal Centrosinistra in campagna elettorale”, è il commento di Franco Bordo, parlamentare cremonese di Sel. “L’esecutivo messo in piedi da Enrico Letta è un Governo che vede i principali Ministeri, in special modo quelli chiave, in mano a Pdl, montiani e tecnici – continua Bordo – Inevitabilmente questo Governo per poter sopravvivere dovrà stare lontano da tutte le questioni che potrebbero portare Pd e Pdl in conflitto, cioè da tutti quei temi che sono stati all’origine del voto per il Pd e Sel. In campagna elettorale abbiamo chiesto il voto per poter spostare il carico fiscale dai redditi più bassi ai grandi patrimoni, per riformare il mercato del lavoro riducendone la precarietà, per estendere i diritti civili e molti altri temi, tutte questioni che ora saranno accantonati dal Pd per non urtare le sensibilità di Berlusconi e Monti. Sinistra Ecologia Libertà non può che stare all’opposizione di una simile intesa, e lo faremo in modo intelligente, sostenendo i provvedimenti che riteniamo giusti e cercando di portare avanti per via parlamentare tutti quei temi che il Governo Letta non vorrà affrontare. Questo è il mandato che abbiamo ricevuto dagli elettori”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti
  • sandra

    Vero , il governo di larghe intese costituisce un totale travisamento della volonta’ degli elettori di Sel.
    Che infatti rappresentando il 3,5 % dell’ elettorato possono ritenersi arcisoddisfatti di esprimere la presidenza del senato.
    Quanto al governo di larghe intese, non e’ ovviamente affar loro. Nessuno, tranne forse il Pd li ha cercati , nessuno ne sentira’ la mancanza.