Commenta

Detenuti e scolaresche dietro le carrozzine di Agropolis per 'Cremona senza ostacoli'

diversamente-uguali

Sopra, un momento del giro in carrozzina edizione 2012

Un calendario ancora più ricco del solito, con nuovi sport  (handbike, atletica, equitazione) e un numero sempre crescente di collaborazioni e sinergie, per l’edizione 2013 di ‘Diversamente uguali’. E’ la rassegna di eventi sportivi e culturali organizzata per il quinto anno dalla cooperativa Agropolis, che stamattina ha presentato il ricco programma di iniziative a palazzo Comunale, allo scopo di avvicinare la cittadinanza al mondo della disabilità. Dal 18 al 26 maggio, nove giorni di eventi sportivi che inizieranno col baskin, orgoglio cremonese nel campo dell’integrazione sportiva dei diversamente abili, al parco Sartori, per proseguire con l’handbike (lo sport di Alex Zanardi) abbinato al ciclismo presso la pista al Po, fino al tennis su carrozzella alla canottieri Flora. E ancora: golf, presso il golf club al Torrazzo, nuoto (Flora), canottaggio (Baldesio), bocce (Bissolati), atletica (campo scuola di via Corte), motonautica, grazie alla collaborazione con i savonesi di Albenga, basket in carrozzina all’oratorio di Cristo re ed equitazione al centro Futura di via San Rocco.

La presentazione dell'edizione 2013 in Comune

Tra le novità di quest’anno, ci sarà, il 24 maggio, una particolare forma di coinvolgimento di bambini delle elementari e dei detenuti di Cà del Ferro, nell’ormai tradizionale Giro della città in carrozzina, che per il terzo anno intende dimostrare quanti piccoli e grandi ostacoli  esistono sulle strade cremonesi per chi le deve percorrere come ipovedente o su sedia a rotelle. L’itinerario, illustrato dall’assessore ai Lavori Pubblici Francesco Zanibelli, parte dal piazzale della chiesa di S. Ilario, poi percorrerà via dei Mille, quindi corso Garibaldi e corso Campi, fino alla Galleria, dove un gruppo si dirigerà direttamente in cortile Federico II mentre un altro percorrerà la deviazione di via Verdi. Il coinvolgimento di alcuni detenuti è stato spiegato dal direttore del carcere Ornella Bellezza e si inquadra nel recupero di persone che hanno una pena lieve da scontare o che stanno per uscire dal carcere. Accanto a loro ci saranno alcuni soggetti seguiti dai servizi Sociali (ne ha parlato l’assessore Luigi Amore), ‘le cui condizioni di fragilità sono determinate dalla perdita del lavoro’ e, altra novità di quest’anno, gli alunni di due classi delle elementari del I circolo didattico, coinvolti dall’assessore Jane Alquati. I piccoli proveranno a mettere in pratica quanto avvenuto in altre realtà, ossia un’uscita di gruppo in cui un bambino viene bendato agli occhi e dovrà essere accompagnato da un compagno nel tragitto urbano. Un modo per far comprendere cosa significhi essere ipovedenti.

Anche questo giro servirà per evidenziare, come quelli degli anni scorsi, gli scivoli mancanti dei marciapiedi e gli altri intoppi sul percorso, come le biciclette parcheggiate male.  Circa 60.000 euro dagli oneri di urbanizzazione verranno destinati alla risoluzione dei problemi che emergeranno, ma l’attenzione del Comune si concentrerà quest’anno sui quartieri non centrali, in quanto è lì che sono state segnalate dagli abitanti le maggiori criticità.

Andrea Marchesi e Michele Mainardi, voci cult di Radio Deejay, accompagneranno vari momenti delle manifestazioni con l’intento di far riflettere in maniera ‘leggera’, probabilmente la più efficace, su temi assolutamente gravi.  Accanto a loro ci sarà anche la Miss Eleonora Busi.

L’iniziativa è organizzata con il sostegno di Banca Popolare di Cremona, Ina, Coim, Lgh, Decal, Samec, Assitalia, Fantigrafica, Aics, Rotary International, Impea, Confartigianato e Cremona Hotels.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti