2 Commenti

Tribunali accorpati, a Cremona ci saranno 200 avvocati in piu'

tribunale-avvocati

Il prossimo 29 maggio in Comune a Cremona è in programma un incontro tra l’ingegner Marco Pagliarini, direttore del settore Lavori Pubblici dell’amministrazione e l’architetto Ruggero Carletti, dirigente della progettazione, con il presidente del Consiglio dell’Ordine degli avvocati di Cremona Anna Salvalaggio. Nell’incontro, richiesto dal Consiglio dell’Ordine, si discuterà il tema dell’accorpamento del tribunale di Crema a quello di Cremona. Ma non solo: tra gli avvocati, infatti, c’è una certa apprensione, visto che con l’accorpamento dei tribunali verranno anche accorpati i rispettivi Ordini forensi, “elevando il numero degli avvocati del tribunale”, ha spiegato la presidente Salvalaggio, “dagli attuali 300 a 500”. L’incontro con il Comune è stato quindi richiesto per avere ulteriori informazioni, visto che “le ultime riunioni formali alle quali il Consiglio dell’Ordine è stato invitato a partecipare non hanno chiarito quali siano le intenzioni del Comune in relazione al progetto per l’accorpamento”. Il prossimo 29 maggio, inoltre, i rappresentanti dell’Ordine chiariranno le loro posizioni e le loro future esigenze per valutare insieme quelle che potrebbero essere le soluzioni più adeguate. “L’aumento di iscritti al nostro Ordine forense”, scrive la presidente Salvalaggio, “e la futura istituzione dello ‘sportello del cittadino’ imposto dalla riforma professionale, comportano la necessità di disporre di un maggiore spazio operativo rispetto a quello attuale”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti
  • Francesco Capelletti

    E chi darà da mangiare a tutti costoro, visto che anche il vecchio adagio recita: “Avvocati, preti e polli non sono mai satolli”…

  • linus2012

    L’accorpamento del Tribunale di Crema non trovera’ spazi adeguati nell’attuale struttura. L’orientamento è quello di trovare vari spazi in citta’ sparpagliando le varie funzioni in piu’ immobili, anche distanti fra loro. E … udite udite … SCOOP l’Agenzia del Demanio e il Comune avrebbero individuato in via Carnevali 7 nella ex Caserma Austroungarica (sede AIPO di Cremona), degli spazi angusti al piano interrato e piano terra dove collocare una piccola parte degli uffici di Crema e l’archivio, in ambienti umidi e malsani!! Addirittura hanno pensato anche a sistemare un’altra parte nella Caserma della Polizia Stradale in via Massarotti!! Questa la fulgida idea dell’Agenzia del Demanio!! C’è da ridere!! I sindacati sono avvisati.