Commenta

Last minute market contro lo spreco alimentare, Pd: sindaco aderisca

last-minute

Dopo l’appello dell’Udc alla Provincia (leggi la lettera), anche il Pd chiede al sindaco Oreste Perri di aderire alla campagna ‘Un anno contro lo spreco’, iniziativa promossa dall’Università di Bologna attraverso Last Minute Market (organizzazione che fa capo all’ateneo bolognese) con la direzione scientifica del prof Andrea Segrè (direttore del dipartimento di Scienze e Tecnologie agro alimentari) per la riduzione degli sprechi alimentari ed energetici. “Il programma – scrivono Alessia Manfredini e Maura Ruggeri, consigliere del Pd – era contenuto nel Piano d’azione Locale del 2009. Per la riduzione dello spreco attraverso il last minute market, con l’amministrazione precedente era partito il progetto “Buon fine” con cui Coop Lombardia destina alla Caritas di Cremona ed  ad alcune Cooperative sociali parte dell’invenduto giornaliero. Ora a distanza di qualche anno e, in questi primi mesi del 2013, prende il via la campagna europea denominata “Un anno contro lo spreco”. Diversi primi cittadini si stanno impegnando a firmare una dichiarazione per recuperare i prodotti invenduti e scartati lungo la filiera agroalimentare per redistribuirli gratuitamente a categorie di cittadini al di sotto del reddito minimo e ad istituire programmi e corsi di educazione alimentare, di economia ed ecologia domestica per rendere il consumatore consapevole degli sprechi di cibo, acqua ed energia Ad oggi la Carta è stata già firmata da 500 Sindaci di tutta Italia, tra cui Pisapia per Milano, Fassino per Torino, De Magistris per Napoli, Merola per Bologna, Zanonato per Padova e Cosolini per Trieste. Ci auguriamo che il Sindaco Perri sia in prima linea nella lotta allo spreco alimentare e voglia partecipare a questa importante iniziativa”.
La carta dei sindaci verrà portata in consiglio comunale dalle consigliere del Pd.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti