14 Commenti

Paolo Bodini nuovo direttore delegato alla liuteria al Museo del Violino

bodini

Nuovo passo avanti nella ‘costruzione’ del Museo del Violino. Paolo Bodini, presidente uscente della Fondazione Stradivari, è stato nominato Direttore delegato alla Liuteria dal consiglio di amministrazione della Fondazione MdV presieduta dal sindaco Oreste Perri. Il suo compito sarà quello di collaborare alla nascita del nuovo Museo con l’esperienza maturata finora nei rapporti internazionali e nel coordinamento di mostre ed eventi’.  Bodini è stato anche confermato nel ruolo di presidente di “friends of Stradivari”.

Dal 2009 il progetto “friends of Stradivari” – network internazionale tra quanti studiano, collezionano o suonano strumenti di scuola classica cremonese – ha saputo consolidare una solida reputazione presso le più importanti istituzioni musicali e museali al mondo.

Non a caso assumendo la presidenza della Fondazione Museo del Violino, il Sindaco Oreste Perri aveva elogiato l’operato del predecessore: “Il lavoro della Fondazione Stradivari e di Paolo Bodini hanno dato lustro alla città ed alla liuteria”.

Proprio nell’ambito del progetto “friends” presto arriveranno a Cremona, dove saranno esposti per un lungo periodo – due violini ed una viola da gamba che, aggiungendosi agli attuali, permetteranno una più completa ricostruzione del lavoro dei grandi liutai attivi tra il sedicesimo ed il diciottesimo secolo.

Da Londra, dalla Beare Violins Ltd, giungerà a Palazzo dell’Arte una rara viola da gamba del 1702 di Giuseppe Guarneri “filius Andreae”. È uno dei pochissimi esemplari oggi esistenti di questo strumento che, dopo aver conosciuto grande fortuna nella musica barocca, dai primi decenni del Settecento patisce un graduale oblio.

È invece custodito in una raccolta privata italiana il violino di Lorenzo Storioni, grande liutaio attivo nella seconda metà del diciottesimo secolo ed all’inizio del successivo. La qualità del lavoro, la sincerità e la franchezza della sua ricerca stilistica e tecnica, rendono oggi la sua stima paragonabile a quella dei grandi maestri precedenti. Colma quindi una lacuna importante, perché, oggi, nessuno strumento di Storioni è esposto nelle collezioni cremonesi.

Ha anticipato i tempi il violino Stradivari “The Rougemont” del 1703: appartenuto a Henry Ford, magnate dell’auto ma anche musicista dilettante, è prestato dal museo dedicato all’imprenditore a Derborn, in Michigan. È già esposto al Museo Civico

Infine torneranno per essere ammirati al Museo del Violino alcuni strumenti della collezione Lam, fino al 30 giugno in mostra al Metropolitan Museum di New York.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti
  • reteweb

    Amó!

  • Friend of Friends

    Se, perchè gh’et en qual problema ?

    • reteweb

      No, io stò bene,tu piuttosto hai bisogno del dottore.

      • Friend of Friends

        No, piuttosto di un’altra amministrazione comunale.

  • elguapopapador

    Bè, uno che ha lasciato a Cremona il calcestre, la mostruosa pensilina (chi la ricorda?), ha dato il via libera all’insediamento intensivo della grande distribuzione nella prima periferia (vedi ipercoop, con quanto derivato) e alla fase montante della speculazione edilizia che abbiamo sotto agli occhi… è giusto che rappresenti l’eccellenza cremonese nel mondo… Poveri noi… con questi vecchi inamovibili e totalmente incapaci che si ttutelano a vicenda!
    Ah, dimenticavo: indimenticabile il contributo che Bidoni, scusate… Bodini ha dato a Cremona quando è stato in Senato… che pena…

    • Giulia

      Io la pensilina la ricordo benissimo! Che poi mica dovevano spezzettarla e metterla all’ospedale e in stazione!?…. Che feen gala fat???

      • elguapopapador

        Mi pare che l’abbia smontata e riutilizzata da qualche parte la solita Paolo Beltrami S.P.A…

        • Giulia

          La Beltrami S.P.A. l’è de per tot!!! Tama el perdesssssssèn!

    • Friend of Friends

      Se è per quello i nonni di quelli che ci sono al potere adesso a Cremona hanno demolito il quartere dei liutai per farci la galleria XXV Aprile. La storia è piena di cazzate fatte dai politici…!
      E si continua…

      • Nonno

        E’ pure piena di friends da curare alla neuro.

        • Friend of Friends

          Già fatto ma non ho cambiato idea.

          • Nonno

            Tutta colpa di Basaglia.

  • 5 star

    Per fortuna che si voleva tener fuori i politi dal museo…

  • B&B

    ci…