Un commento

Animali in città, secondo Legambiente Cremona virtuosa per i servizi Le tabelle del rapporto 2013

canievid

Rapporto Animali in Città, l’indagine di Legambiente sui servizi e le attività dei Comuni capoluogo di provincia per la tutela e la gestione degli amici a quattro zampe. Cremona è tra i comuni virtuosi, insieme a Udine e Torino per la pluralità dei servizi offerti. In particolare, Cremona è nella lista dei Comuni a conoscenza del numero di cani iscritti alla anagrafe canina nel corso del 2011, è tra i comuni che nel 2011 hanno fatto campagne di sensibilizzazione ed informazione dell’anagrafe canina e che nel 2011 hanno promosso campagne periodiche di microchippatura. Inoltre, secondo le tabelle di Legambiente, è tra i comuni che danno la possibilità di viaggiare sui mezzi di trasporto pubblici in compagnia di animali, che hanno una struttura comunale per ospitare cani vaganti e che hanno il piano di tutela delle colonie feline. La nostra città, invece, non figura tra quelle che hanno censito le strutture dedicate agli animali di affezione, che hanno raccolto dati sulla biodiversità animale presente in città, che gestiscono cani liberi, controllati e tutelati dalla Pubblica Amministrazione.
“Il Rapporto Animali in Città – spiega Rossella Muroni, direttore generale di Legambiente – evidenzia quelli che sono i punti critici su cui lavorare. Le Amministrazioni comunali dovrebbero impegnarsi di più nel fornire strutture e servizi di qualità, e soprattutto promuovere campagne d’informazione per diffondere una cultura basata sul rispetto, la cura e il possesso responsabile degli animali da compagnia. Dall’altra parte è indispensabile una maggiore consapevolezza da parte dei proprietari di animali d’affezione sull’importanza di educare e gestire gli amici a quattro zampe nel massimo rispetto dell’ambiente e della pluralità di esigenze della Comunità”.

Scarica le tabelle

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti
  • Giulia

    Dopo tutto il casino che c’era stato col canile…