17 Commenti

I 5 Stelle crollano alle comunali Da Cremona: 'Non siamo mica morti'

grillevid

“Tra un anno a Cremona toccherà a noi”, si legge nella pagina Facebook del Movimento 5 Stelle cremonese che, il giorno dopo le elezioni amministrative in molti comuni italiani, affronta il tema riportato in prima pagina da molti quotidiani nazionali: voti ridotti dalla metà ai due terzi rispetto alle politiche e nessun ballottaggio nelle grandi città. ‘Non siamo mica morti’, recitata l’incipit della discussione sul web tra i grillini cremonesi. “Nessun comune ma tanti consiglieri – scrive Stefano – il nostro lavoro continueremo a farlo. A livello locale è difficile farsi conoscere dalla gente, infatti i risultati sono oscillanti da città a città”. “Probabilmente – risponde Gianpaolo – abbiamo preso più voti del previsto alle Elezioni Nazionali, e non siamo stati capaci, come gli altri del resto, a convincere chi non ha votato. Ma noi, che secondo qualcuno abbiamo perso, conquistiamo consiglieri e gli altri no”. “È più difficile farsi conoscere a livello locale – continua la discussione – perché purtroppo molta gente usa solo la tv che parla solo di questioni nazionali ovviamente. Le tv locali sono molto poco seguite”. “Che cosa sono questi commenti tristi? – chiede Paolo – Allegria, abbiamo mandato molti consiglieri nei comuni e saranno le spine nel fianco dei vecchi politici. La lotta continua più di prima”.
“E’ vero – dice Cristian – i risultati non sono incoraggianti. Ho iniziato a rivotare grazie a questo Movimento. Era dal 2006 che non votavo più. Ma non per delusione verso altri partiti, ma perché ho creduto realmente nel programma. Ed è questo quello che conta”.
A seguire, Marco chiede: “L’anno prossimo vincerà ancora Perri? Dopo tutti i disastri fatti?”.  “La matematica non è un’opinione – si legge nella conversazione il contributo di Michele – il M5S dimezza i voti dalle politiche alle amministrative, in pochi mesi. E quando dimezza, va meno peggio”. Commenti affidati al web, ad un anno dalle amministrative cremonesi, con uno sguardo al ‘modello Parma’, città in cui a indossare la fascia tricolore è proprio un grillino, Federico Pizzarotti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti
  • Roberto

    A lungo andare il turpiloquio e i vaffa lungamente urlati dal comico non pagano.

  • bigio

    ma quanti commenti!!!!!! attenti che se lo viene a sapere Grillo che parlate senza autorizzazione sono c…i acidi.

    • Alfredo

      Sai che cosa me ne frega di Grillo e del suo socio in affari.Quello che penso lo dico liberamente senza usare il linguaggio da caserma che contraddistingue solitamente chi non ha idee nella testa.

  • quando si parla tanto,anzi tantissimo e poi nn si fa nulla,questi sono i risultati!la gente la freghi una volta con paroloni e promesse,poi nn la freghi piu…

    ps X LA REDAZIONE
    MA NN POTETE METTERE CODICI MEGLIO IDENTIFICABILI?NN SI CAPISCONO!!!!!!

    • Filippo Fusar

      Se ti interessano nomi e cognomi basta chiedere anzi: giovedì ore 21.00 presentati alla nostra plenaria a Bonemerse così avremo il piacere di presentarci… TUTTI
      Ti serve altro?

      • RICCIO

        Potevate farla all’ANFASS la plenaria, li siete di casa.

    • FilippoFusar

      ‘LA GENTE LA FREGHI UNA VOLTA’
      ahahahah, proprio bella questa, sei un genio!
      sono 40 anni che vi fregano !!!

  • Toro pazzo

    I 5stelle saranno presto ricordati come una grande scoreggia nello spazio!

  • Marco Alquati

    M5S = Radicali…

    Insomma, i soliti idioti…

  • Mattia

    Si ci servono tutti i vostri nomi e volti per escludervi da ogni attività locale, evitando così di fare altre manovre sovversive a danno della comunità cremonese.
    Boicotta la massoneria del 5 stelle….ormai 5 bidoni…

  • danilo

    Un movimento di protesta prospera se ha un leader di livello , capace contemporaneamente di aizzare le piazze e di gestire il consenso, traducendolo in politica. Forse Grillo è insuperabile nell’aizzare le piazze , poi però non sa stare tra le gente comune perchè ormai da molti anni non ne fa più parte. E’ un comico che si sente un divo e che si considera arrivato. Porsche Cayenne , alberghi di lusso , conti milionari in banche svizzere per lui, frugalità , privazioni e povertà per chi lo rappresenta in parlamento o nelle amministrazioni e deve produrre le attestazioni di patrimonio e di reddito.
    Ma sopratutto , lui ha sempre ragione , tutti gli altri sono dei pirla.
    Qualcuno del M5S ha provato a raccontare al suo leader la favoletta del re nudo ? E’ una metafora simpatica e non offensiva che rende bene l’idea che la gente ha oggi di Grillo e del suo movimento.
    Un effetto meteora che manco la Lega di Bossi ha saputo produrre. In fin dei conti almeno Bossi è durato un ventennio e oggi la Lega , tra alti e bassi , per il momento sopravvive.
    Ma fra tre o quattro mesi, quando Grillo si sarà stufato del suo giocattolo, il M5S ci sarà ancora ?

  • 5 strisce

    Sono solo dei coglioni di passaggio, insignficanti come i le loro azioni.

  • carlo

    io credo che la gente fosse arrabbiata con Grillo, o almeno io lo sono, per la mancata occasione: potevamo finalmente ribaltare l’Italia e invece l’abbiamo consegnata di nuovo nelle mani del nano per altri vent’anni 🙁

    • A.M.

      Sei un illuso come tanti

  • PiovonoPietre

    “Non siamo mica morti” Sì, ma non state neanche troppo bene.

  • danilo

    Confermo. Il M5S non è morto. In compenso è scomparso l’unico neurone funzionante che era rimasto a Grillo.

  • SAPETETUTTOVOI

    A leggere i commenti si capisce immediatamente e sopratutto irrimediabilmente qual’è il futuro degli itallioti.