Un commento

Via dell'Annona, bonifica urgente Materiale edile e rifiuti abbandonati Il Comune ha affidato i lavori

MERCATO

Lavori urgenti di bonifica nei pressi del Mercato Ortofrutticolo. Il Comune ha affidato alla ditta Cremona Ecologia Ambiente S.r.l. l’intervento straordinario di bonifica e smaltimento di materiale pericolosi e non pericolosi depositati presso l’area di via dell’Annona 7. In data 20 maggio – si legge nella determina pubblicata nell’albo pretorio – è stato eseguito dagli Uffici Tecnici del Comune un sopralluogo per verificare la presenza di materiale da smaltire e la quantità, al fine di consentire una valutazione mirata della bonifica degli spazi aperti e parzialmente coperti per evitare la formazione di ammassi o depositi classificabili come discariche non controllate. La verifica eseguita ha riscontrato la presenza di una notevole quantità di rifiuti, di materiale di varia tipologia, con la presenza di materiale edile probabilmente contenente asbesto non friabile la cui provenienza non è definibile. “Poiché l’intervento ha la caratteristica dell’urgenza – sostiene il Comune – si è contattato la ditta Cremona Ecologia Ambiente s.r.l. di Cremona che è ditta specializzata e abilitata allo smaltimento dei rifiuti pericolosi e non pericolosi e che, previ sopralluogo e verifica dei luoghi, ha dichiarato la propria disponibilità ad effettuare l’intervento, presentando un preventivo di 15mila euro (via esclusa)”.
L’area interessata è vicina all’area dell’ex Macello, in cui il 20 maggio i carabinieri del Noe di Brescia hanno sequestrato 28mila metri quadrati per presenza di rifiuti speciali pericolosi, costituiti anche da diversi rifiuti da demolizioni, fresato d’asfalto e rottami ferrosi, dispersi in modo disomogeneo, privi di indicazioni e in stato di abbandono.

Scarica la determina

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti
  • gnomo

    Si può sapere chi ha scaricato, quando e come tali rifiuti tossici? Perché non far partire un’indagine per capire da dove arrivano e far pagare a loro i 15.000 € di bonifica, per ora. Tra l’altro la proprietà ora non e’ dell’AEM? Allora perché paga il Comune?