Commenta

Lunedì l'insediamento del primo presidente donna del tribunale

Tribuna

Si insedia ufficialmente a Cremona il nuovo presidente del tribunale. E’ fissata per lunedì alle 10 a palazzo di giustizia la cerimonia di insediamento del giudice Maria Luisa Ines Marini, 62 anni, prima donna nella storia di Cremona a ricoprire l’incarico di presidente del tribunale. Il magistrato, che arriva dalla corte d’appello di Milano, è specializzata nel settore civile. Il giudice Marini arriva a sostituire l’ex presidente Carlo Maria Grillo che all’inizio dell’anno ha lasciato la sede di Cremona per presiedere la corte d’appello di Trento. Fino ad oggi, in attesa dell’insediamento, le funzioni di presidente ad interim sono state svolte dal giudice Pio Massa, presidente della sezione penale, che in questo momento sta affrontando i problemi derivanti dall’accorpamento del tribunale di Crema a quello di Cremona previsto per il prossimo 13 settembre. Anche se il decreto “taglia tribunali” potrebbe essere prorogato di un anno. “Quando la fusione diventerà realtà”, ha detto Massa, “faremo almeno due sezioni penali e due civili”. Per quanto riguarda invece la pianta organica, con l’arrivo del presidente Marini e tra sei mesi del magistrato onorario del tribunale Giorgio Scarsato, destinato al civile, resta un solo posto vacante. La carenza di personale amministrativo, invece, è ancora un nodo irrisolto. “Trenta persone per tredici giudici”, ha detto il presidente Massa.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti