3 Commenti

Chiesti quattro anni al romeno sfruttatore, blitz in casa a Cremona

lucciola

Quattro anni per il 30enne pregiudicato Marin Dumitru, romeno, e assoluzione per Isaura Draghici, 21 anni, sua cognata. Sono le richieste avanzate al termine della requisitoria da parte del pm della procura di Piacenza Antonio Colonna nell’ambito del processo che si celebra con il rito abbreviato a carico dei due romeni accusati di sfruttamento della prostituzione minorile: tra le ragazze che avrebbero sfruttato come prostitute tra Piacenza e Cremona c’era anche una 16enne, la più richiesta dai “clienti”. Lo scorso anno il 30enne era finito nella rete di un’indagine della polizia che aveva permesso di ricostruire l’attività di sfruttamento, particolarmente fiorente, che lo straniero aveva messo in piedi sull’asse Piacenza-Cremona e che si era conclusa con un blitz nella casa cremonese dove le ragazze erano costrette a vivere. Era l’imputato, per l’accusa, a gestire per intero l’attività, anche avvalendosi del fascino che esercitava sulle ragazze, che si invaghivano di lui e si prestavano ad essere sfruttate come lucciole da strada. La cognata, invece, teneva sporadicamente rapporti con qualche cliente. Non abbastanza, però, per chiederne la condanna.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti
  • Elia Siacca

    vedrete che alla fine non farà un giorno di carcere, prima della sentenza finale sparirà dalla circolazione

  • Toro pazzo

    4 anni al rumeno e 7 a fede mora e minetti per lo stesso reato…… c’ e’ qualcosa che non torna!

    • Giulia

      Si, ma tanto nessuno andrà mai in carcere… Quindi…