96 Commenti

Via Dante e sovrappasso di S. Felice, 5 Stelle: 'Le figuracce della Giunta Perri'

treno

Il Movimento 5 Stelle di Cremona attacca la giunta Perri sul sovrappasso in cantiere a San Felice, dopo le polemiche arrivate dai residenti, delusi dalle mancate risposte da parte dell’amministrazione su alcune questioni chiave. “Vogliamo sensibilizzare tutta la cittadinanza – sostengono i grillini cremonesi – sulla realizzazione del nuovo sovrappasso ferroviario progettato nel 2003 cofinanziato da Regione Lombardia e Rfi per un importo complessivo di euro 13milioni. Opera pubblica e soldi pubblici che, a nostro modo di vedere, potrebbero essere investiti in maniera alternativa. E’ innegabile che tale operazione risulterà essere invasiva in termini di impatto ambientale e non potrà garantire una migliore viabilità ferroviaria che sembra essere il pretesto per non perdere il finanziamento, più che una reale necessità. Ricordiamo anche che il presunto disagio degli abitanti del quartiere che, dati alla mano, sostano a barre abbassate per un tempo massimo di 1 minuto (cronometrato statisticamente) non può essere altro motivo di abbattimento dei passaggi a livello che non limitano la velocità dei treni se non in caso di rottura (passaggio a vista)”.
“Come previsto dal progetto – continua il Movimento 5 Stelle -, la chiusura del passaggio comporterà per gli abitanti un disagio che si aggiunge a quello già in essere nel senso che per raggiungere la città  rimarrà percorribile solo via San Savino, strada chiusa al traffico per il passaggio del bus studenti dalle 7.00 alle 7,30 del mattino larga solo 2,50 metri, piena di buche e dove per altro è già avvenuto un incidente mortale. Con la realizzazione del sovrappasso la mobilità ciclo pedonale verrebbe limitata vanificando l’ingente investimento effettuato negli anni dal Comune. Altro lampante esempio di soldi pubblici spesi male e mancanza di progettualità urbanistica a breve/medio termine”.
“A breve – concludono – sarà assegnata la gara di appalto dei lavori e a garanzia di trasparenza chiederemo alle autorità competenti di intervenire all’incontro pubblico (in fase di definizione) che si terrà con esponenti del Comitato di quartiere di San Felice e Movimento 5 stelle di Cremona per sensibilizzare cittadinanza sulle varie problematiche che tale progetto, se attuato, innescherà in maniera irreversibile. In un momento in cui la giunta fatica a trovare i fondi per ultimare il progetto di via Dante ci sembra imbarazzante che fiumi di soldi comunali possano contribuire ad un simile progetto urbanistico. Ci auguriamo che l’amministrazione non perda questa occasione per dimostrare dialogo e competenza nei confronti dei cittadini e fornire qualche risposta ufficiale che il Comitato di quartiere attende ormai da diverso tempo”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti
  • Roberto

    Nulla da eccepire sul fatto che in democrazia ognuno può esprimere le proprie opinioni. Ma, domanda, prima di esprimervi avete ottenuto l’autorizzazione scritta del vostro Grillo? Non è una domanda tanto strampalata in quanto sembra che i grillini siano considerati dalcomico come degli scolaretti che devono portare la giustificazione a scuola, altrimenti esplusione e si ripete l’anno.

    • Ernesto torna presto

      Caro Roberto, forse sei poco informato o forse fai finta o più probabilmente non ci arrivi da solo.
      Te lo dobbiamo spiegare qui? no! chi cerca trova… google docet

    • Giuseppe

      Caro Roberto , ma te ti pagano per leccare il culo al Berlusca o ti viene spontaneamente ?

  • 5 strisce

    Io mi chiedo se quelle facce allegre le avevano prima o dopo i risultati delle ultime amministrative,io credo proprio dopo….
    Alle prossime elezioni ci saremo dimenticati di loro, degli scontrini e di Rodotà (Quest’ultimo dopo che lo hanno proposto come presidente della repubblica ora non va più bene perchè è anziano e di sinistra. Complimenti,bella scoperta!!).

    • Giuseppe

      No certo , ci sarà la lista unica Berlusca-Letta . Non saprai più a chi leccare il culo .

  • up&down

    mi auguro che, da alleati dei notav, non mi debba poi sorbire il panegirico della bellezza del treno lento etc etc. confermo: argomentazioni stile NIMB.

  • PiovonoPietre

    Imbarazzante. L’eliminazione dei passaggi a livello è un’operazione che riguarda tutta la tratta Milano – Mantova e per Cremona non si limita certamente a San Felice .
    Documentatevi, per la miseria.
    Nel frattempo, si comunica che le vostre proposte politiche hanno validità per un tempo massimo di 1 minuto (cronometrato statisticamente).

  • Quaqquaraqquà

    Dilettanti allo sbaraglio, brancolano nel buio! Purtroppo in tanti credono che x far Politica, quella buona e giusta, siano tutti adatti. No, un movimento così è dannoso, non ci si improvvisa amministratori, tantomeno onorevoli, e i risultati sono sotto gli occhi di tutti! Lasciate perdere, fatta così la politica non serve a nessuno

    • Amanita Falloide

      Sei proprio un quaqquaraqqà.
      Facciamo politica come prima; i risultati si sono visti. Questi si che sono sotto gli occhi di tutti.
      quaqquaraqqà, quaqquaraqqà, quaqquaraqqà

  • ferdinando quinzani

    La vicenda sovrappasso della ferrovia a San Felice è lunga, cercherò di essere ultra sintetico. E’ un’opera oggi sostanzialmente inutile (sarà utile solo con il raddoppio dei binari sulla tratta CR-MN, ovvero forse nel 2050), ma quello che scrivono i grillini è decisamente confuso, si vede che non conoscono la situazione… Non è vero che San Felice resterà più isolata dovendo percorrere via San Savino: l’accesso resterà li dov’è con sovrappasso anziché passaggio a livello. L’unico vero problema sarà quello della ciclabile: arrampicarsi sul sovrappasso ferroviario non sarà il massimo, anzi. Un parziale rimedio sarebbe un sottopasso ciclabile: è la proposta che ho avanzato per primo in commissione anni fa e che ho portato al voto in consiglio, ma che la giunta di fatto ha respinto dicendo “si lo faremo ma NON contestualmente all’eliminazione del PL”. Il che equivale a non farlo mai più. Quest’ultima era l’unica battaglia che valeva ancora la pena di portare avanti, perchè il sovrappasso ormai verrà fatto ed totalmente inutile fare battaglie perse. L’opposizione FERMA a quest’opera andava fatta (io l’ho fatta, sostanzialmente da solo) almeno 5 anni fa, quando la politica poteva ancora decidere di non farla. Oggi è semplicemente tempo perso, fumo negli occhi oppure un grave limite di comprensione dei meccanismi amministrativi di chi ancora pensa di poter fermare l’opera. La battaglia invece sul sottopasso ciclopedonale (che ho fatto) andava maggiormente sostenuta: non mi pare che ci fosse qualcuno tre anni fa in Consiglio Comunale ad assistere alla discussione ed al voto. Oggi è una battaglia non più percorribile neppure questa. Troppo tardi. I cittadini, i comitati, che hanno ottime ragioni, devono però comprendere che non ci si può mobilitare solo quando le ruspe iniziano a lavorare (ora), ma quando è il momento di assumere decisioni (anni prima, in genere), ovvero quando i progetti sono oggetto di discussione e decisione politica, non quando si sono già trasformati in procedimenti amministrativi.
    Quanto ai grillini (che qualche solerte quanto ingenuo membro del comitato di quartiere si è premurato di avvisare e mobilitare, come se loro fossero magicamente in grado di fare ciò che ad altri è precluso) consiglio di informarsi meglio prima di parlare, ma so che sono consigli sprecati. Personalmente in 14 anni di consiglio ho tutelato gli interessi del quartiere al meglio e ben oltre le possibilità e i poteri di un semplice consigliere comunale. I risultati si sono visto, soprattutto dal 1999 al 2009. Vedremo chi saprà fare meglio. Di certo con questa ultima amministrazione, rispetto ai 10 anni precedenti, è stato impossibile ottenere risultati concreti. come d’altra parte in ogni altro quartiere.

    • Enrico Lombardi

      Lei dice che siamo poco informati ma allora perchè non menziona tutte le problematiche inerenti al passaggio a livello? metta sul piatto della bilancia tutto e tiri una bella riga in fondo.
      Mi dica solo un vantaggio che il sovrappasso porterà se non quello di intascare fondi regionali al completamento del 70% delle opere complessive progettate. Ci sono tanti altri passaggi che vogliono eliminare ed il motivo vero qual’è? forse perchè si conosce già chi andrà a vincere la gara di appalto? forse un amico, un parente di qualcuno che sta in alto? forse la solita ditta ? la conosciamo tutti, molto bene ! vogliamo scommettere?
      Nessuno ha detto che l’opera sarà bloccata o che si farà il possibile per ostacolarne i lavori. Ha letto il comunicato? l’ha letto bene?
      E’ un reato appoggiare con sincera solidarietà un comitato che si è visto promettere (solo a parole) e non ha in mano uno straccio di documento che possa garantire la ri-costruzione della ciclabile?
      E’ un reato informare la cittadinanza sulle problematiche che tali opere innescherà?
      E’ un reato sensibilizzare oggi per prevenire domani?
      E’ un reato chiedere spiegazioni?
      Prima di affermare ignoranza altrui sarebbe il caso di leggere con attenzione e dare il giusto peso e l’esatto valore alle parole.
      Buona serata e buona ri-lettura sig. Ferdinando

      • PiovonoPietre

        ‘mazza che permalosa ! Sarete anche Cinque stelle, ma che due palle !

        • Enrico Lombardi

          quindi se uno ti dice ‘ignorante’ tu zitto, zitto?
          no, mi spiace! se uno lo dimostra bene, se uno la spara grossa dovrebbe almeno scusarsi !!!
          funziona così anche per ‘ignoranti’ della politica 🙂

    • Quaqquaraqquà

      Niente, questi non capiscono! Tutto vero e condivisibile quello che afferma Quinzani…però mi viene una domanda: se il sovrappasso è scomodo x i ciclisti come dicono quelli di S.Felice, come può un sottopasso ciclabile risolvere le cose? Mi spiego: il sovrappasso comporta la salita e poi la discesa….il sottopasso la discesa ma poi c’è comunque la salita! Non cambia nulla!!!!!

      • UDS

        Non sono un ciclista, ma suppongo che una salita di 7-10 metri (non conosco esattamente l’altezza del cavalcavia nel progetto), tra l’altro con una discreta pendenza, da quanto ricordo, sia molto più pesante che non una salitella di 3/4 metri per la quale la pendenza può essere notevolmente ridotta….

        • Carlo

          Preciso !! dipende da che parte arrivi!! dove c’è una salita c’è sempre una discesa … e anche viceversa

      • Gigetto

        Sbagliato
        Se hai prima la discesa acquisti energia cinetica che poi la usi per fare la salita e devi solo vincere gli attriti.
        Se non ci fossero gli attriti ti ritroveresti all’uscita del sottopasso senza pedalare.
        Prova nel sottopasso di via Bergamo – via Fabio Filzi

        • Gigetto

          Ho sbagliato riga…il commento era per Quaqquaraqquà e non per UDS

        • Orso Bubu

          Gigetto ha ragione ma la pratica credo sia leggermente diversa. Il timore di prendere troppa velocità in discesa (probabile per una persona anziana) o la presenza di altre bici ti porta a frenare in discesa e quindi a dover pedalare in salita. Ammessa la possibilità tecnica credo che la soluzione migliore sia il sottopasso sia per auto e che bici, con la ciclabile rialzata rispetto al piano strada. Come il sottopasso per il boschetto.

      • Ernesto torna presto

        ha proprio ragione amanita, sei solo un quqquaraqqa !
        leggere, capire, risponbdere !
        sovrappasso-sottopasso
        find the differences
        quqquaraqqa , quqquaraqqa , quqquaraqqa

    • .membro ingenuo del comitato

      senza nulla togliere al sig. quinzani ma……mi sembra che anche lui sia poco informato infatti il comitato ha chiesto aiuto alla politica ,non ai grillini..quindi anche a lui,solo Pd con una interrogazione in consiglio e adesso il M5S hanno accolto il grido di aiuto del comitato che manco a farlo apposta è venuto a conoscenza dell’opera solo nel maggio 2012.5 anni fa esisteva un comitato carbonaro spontaneo che non è mai stato ne informato ne interpellato sulla questione .é vero forse sarà anche tardi ma nulla ci vieta di esprimere a voce alta il nostro dissenso nei confronti di un’ opera inutile.

      • ferdinando quinzani

        Non intendo polemizzare con alcuno, men che meno col comitato, però caro Membro Ingenuo, occorre essere precisi e ristabilire la verità dei fatti. La storia si riassume così. Ho fatto la prima riunione col comitato (nel 2008, vado a memoria. E non mi pareva clandestino, c’erano anche persone che lo compongono attualmente), PRIMA che il consiglio comunale approvasse il progetto preliminare. Si tenne alla casa parrocchiale. Ne seguì mia mozione in consiglio per fermare il progetto quando ancora si poteva. La mozione venne bocciata, ma non ci fu “ressa” alla riunione, ne mobilitazione, ne partecipazione al consiglio comunale che doveva votare. Primo treno perso. Poi l’attuale maggioranza (che, udite udite, anni prima da minoranza aveva votato contro!!!) ha portato il progetto in consiglio per approvazione definitiva (2010?): ho avvisato il comitato, ma senza nessuna mobilitazione o presa di posizione forte a dar sostegno alla mia azione politica, il progetto è stato approvato definitivamente. Secondo treno perso. Allora in Commissione (è tutto registrato, a verbale, udibile anche online se si vuol cercare), sapendo che ormai l’opera non si sarebbe più fermata, ho proposto per primo la soluzione tampone di fare sottopasso ciclabile: chi governa ha sfruttato la mia proposta per “rivenderla” al comitato e ai cittadini senza però impegnarsi nella tempistica. Allora, come si fa a poker, sono andato a vedere: abbiamo scritto un documento, firmato anche dal PD, in cui chiedevamo che il sottopasso ciclabile fosse realizzato CONTESTUALMENTE al sovrappasso. La maggioranza ci chiese di togliere la parolina “CONTESTUALMENTE”. Non accettai e venne bocciata la mia proposta condivisa col PD: ciò significava inequivocabilmente la NON volontà concreta di farlo (se non subito, non ci saranno mai più fondi per farlo!). Terzo treno perso (e l’ultimo che passava).
        Quanto all’appello alla politica, io abito a San Felice, il comitato mi conosce bene, ha il mio numero di telefono, ho sempre dato la mia disponibilità a sostenerne le iniziative e partecipare alle riunioni. Una sola volta sono stato invitato e quella volta sono intervenuto. Se avete bisogno sapete dove cercarmi: io ho scelto di non essere “invadente” col comitato, proprio perchè rimanga “civico e spontaneo” e perchè non voglio strumentalizzarlo per mia propaganda (che peraltro non mi interessa fare). So che è più facile vendere fumo e dare pacche sulle spalle ed esprimere solidarietà piuttosto che dire la cruda verità: ma il “grido d’aiuto” oggi è fine a se stesso, gli amici del PD (il M5S non so, non ne ho idea, ma mi pare che abbiano scarsa conoscenza “tecnica” della materia almeno per ora) sanno come e meglio di me che possono fare ora tutte le interrogazioni, mozioni, ordini del giorno, esprimervi solidarietà, strapparsi i capelli insieme a voi, fare scene isteriche in piazza del comune e qualunque sceneggiata si voglia.. MA TUTTO CIO’ SARA’ ASSOLUTAMENTE INUTILE ai fini pratici (tant’è che Soregaroli e Fanti, i due “tecnici” del PD competenti su queste questioni, si guardano bene dal dire e fare cose che sanno bene essere ormai del tutto inutili). Anche il ricorso al TAR è impercorribile perchè non ci sono elementi di illegittimità: credete forse che non abbia già verificato (da almeno un anno)? lavorare in silenzio paga meno che strepitare in pubblico, questo lo so da tempo, ma che ci vuoi fare, sono fatto a modo mio e non mi va di prendere in giro nessuno, men che meno i miei concittadini della frazione. Sotto elezioni (ormai manca solo un anno) capisco che ci sia chi ha perfino “il dovere” di fare un po’ di propaganda: l’importante è sapere che questa “sensibilizzazione” può portare i cittadini a non votare più un certo schieramento e appoggiarne un altro, ma non sposterà di un millimetro il cavalcavia di San Felice. Che ripeto fino alla noia: fosse per me non si sarebbe mai fatto. Ma ora tant’è.

  • Alessandro Tegagni

    a leggere il sig. Quinzani ci sarebbe da eleggerlo sindaco..battaglie perse, solo lui combatteva in consiglio, solo lui faceva, diceva, proponeva. Complimenti, lo dica al comitato ora, si vede che non era stato troppo convincente con quell’opposizione (..)

    A rileggere i commenti, mi sorprendo della scarsa criticità dei medesimi personaggi, che puntualmente scrivono le medesime cose a qualsiasi articolo che parla del movimento. Prendendo una posizione, costantemente, contraria a priori. Si sapeva che la banalità di certi personaggi “strani”, si sarebbe fatta sentire, in ogni dove. Si vede che ne hanno di tempo da perdere, o magari non lo perdono..magari ci guadagnano pure (a pensar male, a volte ci si azzecca).
    Il comitato e il movimento ora agiscono insieme, e la posizione è quella scritta nell’articolo. La si porterà avanti, senza ne se ne ma, e gli amministratori devono rispondere (sono pagati per quello), e risponderanno in modo preciso.

    • Giovanni V.

      Vede signor Alessandro, la lettura dei commenti qui come altrove, salvo alcune eccezioni, dimostra l’attenggiamento del popolo bue che fa andare a rotoli l’Italia.
      – Non legge o non è in grado di comprendere ma vuole comunque eprimere la propria opinione
      – Si emprime per contrapposizione o con offese e ciò che non viene dalla quella che crede la propria parte lo ritiene sbagliato a priori
      – Non è incline al confronto e quindi ottuso
      – Non è costruttivo e spesso distruttivo

      Ma la cosa in assoluto più grave è che dopo essersi liberato della propria opinione, quasi come fosse un rutto, si sente a posto, pago di aver dato il proprio contributo alla società e togliendosi anche un peso.

      Io qui non voglio esprimere approvazione o disapprovazione nei confronti di nessuna parte politica ma voglio solo mostrare la mia simpatia per tutti quei ragazzi, e per me lo siete tutti, che cercano di fare qualcosa.
      Guardo con maggior simpatia un inesperto pulito che un esperto sporco e poi quelli che criticano e basta sono quelli che nella vita stanno a guardare e non combinano niente.

      Ormai siamo all’inferno e all’inferno Dante diceva: “Non ti curar di lor, ma guarda e passa”.

      Saluti.

      • Rataplan

        Fama d loro il mondo esser non lassa; misericordia e giustizia li sdegna:
        Non ragioniam di loro, a guarda e passa.
        (Dante non si storpia!)

  • SAPETETUTTOVOI

    Non c’è niente da fare, accusate il M5S di essere a fianco di 700 cittadini?
    Di sostenere quanto loro stessi dichiarano?
    Forse voi abitate in centro o siete parenti dei parenti che costruiscono tutto in modo “democraticamente” familiare?
    Se devo scegliere tra chi ha rovinato intere famiglie, leggasi Monte dei Paschi, uno psiconano che pur di non andare in galera, dopo essere stato a puttane ed averci pure mandato il Paese, io sto con i dilettanti che hanno rinunciato a 42 MILIONI e che vogliono portare la parola ONESTA’ di moda.
    I cittadini di San Felice avranno sempre il sostegno del M5S, come tutto quei cittadini che sono inascoltati dai vari PD, PD – L.

  • ferdinando quinzani

    Gentili signori Tegagni e Lombardi, mi pare di essere stato chiaro: l’opera è per ora inutile e ne sono così convinto da averla aspramente contrastata. per cui non c’è alcuna differenza tra la mia posizione, quella del comitato ed ora la vostra. Solo un particolare:le battaglie vanno fatte quando è il momento e quando possono servire, poi diventano un esercizio inutile. E nemmeno incolpo M5S di non averle combattute: credo che allora non esistevate nemmeno. Ciò non toglie che ora è una battaglia inutile perchè tardiva. Sfido a dimostrare il contrario! Se sapessi che esistesse possibilità di retromarcia proseguirei nel contrastare l’opera, ma siccome so bene che ormai nulla si può fare evito di parlare a vanvera.
    Per quanto riguarda il sottopasso ciclabile, Gigetto ha risposto bene: minor pendenza e soprattutto la discesa aiuta la risalita. Purtroppo la giunta attuale NON HA VOLUTO inserirla nel progetto limitandosi alle promesse che poi non verranno mantenute. Ma anche su questo ormai è tardi. Il progetto è appaltato senza sottopasso, per cui non verrà fatto. L’unica cosa che i cittadini di Sanfelice possono fare è ricordarsene al momento del voto, l’anno prossimo.
    Infine quanto al mio impegno per San Felice, ci sono montagne di atti ufficiali a testimoniare, non chiacchiere, e le riassumo un dato: ho ottenuto in prima persona risorse per oltre due milioni di euro per opere realizzate a Sanfelice (tra cui la ciclabile tra l’altro, per cui mi secca parecchio che venga resa di difficile utilizzo!). Spero che arrivi qualcuno che sappia fare ancor meglio. Per ora nessuno ci è riuscito, purtroppo.

    • Edoardo Guzzeloni

      Non abito a San Felice ma usufruisco spesso della ciclabile in questione,recandomi al lavoro in città da Longardore , in bici .
      Non conosco il progetto , ma , ad occhio , il nuovo sovrappasso
      verrà ad interferire con la bella ciclabile costruita lungo la
      via Postumia solo un anno fa dalla Provincia . Non conosco neanche
      il Sig. Quinzani , che sicuramente ha fatto meritorie battaglie
      per fermare un progetto assurdo e a questo punto pure sospetto,
      vista la pervicacia con cui lo si è sostenuto . Allora mi chiedo :
      perchè un comitato sorto spontaneamente , senza reconditi scopi
      personali se non quello di fermare un’ opera assurda , sente il
      bisogno di consultare il M5S ? Perchè mai il M5S , una volta con-
      -sultato , non dovrebbe appoggiare il suddetto comitato ?
      L’ opera assurda non si può più fermare ? Di esempi di opere as-
      -surde , poi magari fermate dalla magistratura o dal TAR me ne ven-
      -gono in mente subito due e senza tanti sforzi mnemonici : La disca-
      -rica di Malagnino – Vescovato e quella dell’ amianto di Cappella-
      -Cantone !
      Buona pedalata a tutti !

      • Carlo

        La Corte dei Conti !! Spesa inutile ed esagerata!!

    • jack

      meno male che c’è San Quinzani che risolve tutto a tutti…

  • Marco Alquati

    Mi piacerebbe sentire il parere dei 4000 pendolari di Cremona sull’nutilità del sottopasso…ma avete mai fatto i pendolari su quella linea? Lo sapete che il 90% dei ritardi sono causati dal malfunzionamento dei passaggi a livello? Mamma mia in che mondo viviamo, 800 persone possono opporsi agli interessi di 4000 persone (e relative famiglie). Mi fanno schifo. Ma per fortuna l’opera ormai di farà.

    • edoardo guzzeloni

      Si , ho fatto anch’io il pendolare , e mio figlio per andare a Fidenza deve
      prendere l’ autobus visto che la maggior parte dei treni sono stati soppressi . Non è vero che i ritardi sono determinati dai passaggi alivello
      ma dai guasti alle motrici , alle linee aeree e agli scambi perchè la manu-
      -tenzione è ormai una chimera . Se i 15 milioni di Euro per il solo sovrappasso di San Felice fossero destinati a migliorare e aumentare i treni dei pendolari o a fare qualche pista ciclabile in più sarei più felice di lei , caro il mio signor” mi fate schifo” . E’ grazie a persone come lei che ci troviamo in queste condizioni .

      • PiovonoPietre

        Amò! Seguire il labiale: 15 milioni non sono solo per San Felice! Mica siamo ad Abu Dhabi!

        • Alessandro Tegagni

          peccato non essere ad Abu Dhabi, li certi disservizi di trenitalia non ci sono, aggiungo che neanche nei paesi Anglosassoni sono messi così male.

        • edoardo guzzeloni

          Look ( nel senso di guarda ) : ad Abu Dahbi magari non
          rubano sugli appalti come da noi ….

      • SAPETETUTTOVOI

        Sig, Alquati, la vedo molto informata, una curiosità ma da Cremona verso Milano si passa da San Felice? I 4000 Cremonesi sono quelli che vanno verso Mantova, giusto per capire.
        In ogni caso i diritti di ogni singolo cittadino non sono quantificati nei numeri ma dalla inutilità dell’opera e dalla stupidità di chi come lei dice ma si chi se ne frega mica tocca a me, speriamo non gli costruiscano una discarica sotto casa ;), a quel punto non chieda solidarietà ed aiuto a nessuno.
        Attenzione che oggi tocca a me ma domani …sicuramente toccherà a lei, nessuno è immune in merito ai sopprusi.

        • Marco Alquati

          Peccato che i treni in ritardo a causa dei passaggi a livello prima di Cremona impattano su tutti i pendolari cremonesi! Ma ce l’hai il cervello per ragionare o no?

          E per il signore con il figlio pendolare su Parma (via Fidenza da quanto immagino), su quella linea i problemi sono totalmente diversi, basta guardare alle diverse motrici utilizzate. Informarsi prima di parlare!

          I 4000 pendolari cremonesi, per non parlare di tutti quelli non cremonesi che usufruiscono della linea, ringraziano gli 800 abitanti di San Felice ed il M5S! E il tutto per una pista ciclabile: robe da matti!

          • SAPETETUTTOVOI

            LEI è un cafone che merita tutto quello che ha, frustrazione e rabbia compresa.

          • Max76

            Caro Marco, ti sei letto LaProvincia di ieri? Anche togliendo la fermata di Lodi il treno recupererebbe solo 3 min per problemi di orari, di traffico sulla linea. Vuoi dirmi che se togliamo 7 passaggi a livello solo a Cremona, i treni arriveranno puntuali? Te l’hanno fatto credere e lo vogliono far credere!!!!

    • Alessandro Tegagni

      Fatto pendolare sia sulla tratta per Parma, Milano e anche Mantova. I ritardi, per il 90% sono per motivazioni legate al malfunzionamento dei treni.
      Un’osservazione, rendiamoci conto che a san felice il passaggio del treno ferma la circolazione per 1-2 minuti, mentre in città si parla anche di 10 minuti, e con un flusso di auto-biciclette maggiore rispetto a san felice (ma credo sia inutile dirlo, ci si arriva da soli..)

      Pongo una domanda, è utile fare un’opera per “risparmiare” 1 minuto?
      Il progetto in toto costa 15 milioni sulla tratta mn-cr, si può risparmiare, non facendo questa parte di san felice.
      Non veniteci a dire che non si può fare questa modifica! Per favore!

      Ripropongo Quinzani Sindaco per il 2014!

      • Marco Alquati

        Ah si? La maggior parte delle volte sono rotture ai passaggi a livello o incidenti ai passaggi a livello. Tranne in inverno, dove allora i treni tendono a guastarsi più spesso per via delle temperature. Informatevi grillini prima di portare avanti la battaglia di 800 persone contro gli interessi di migliaia di altri cremonesi!

    • nevio

      Strano che i ritardi siano a causa dei passaggi a livello. Percorro per servizio quotidianamente la via Mantova e postumia e attraverso i passaggi con attenzione agli orari dei treni, eppure spesso resto bloccato in attese che variano dai 10 ai 25 minuti. Poi o transita il treno o non passa niente o passa una locomotiva o un carrello o un lentissimo merci. E non si capisce perché le sbarre restino abbassate così a lungo. Lo stesso accade in città. Sulla riviera tirrenica molti paesi sono tagliati dalla linea ferroviaria ma non ho riscontrato questi ritardi. Quindi, se i passaggi a livello sono sempre chiusi come possono provocare ritardi ai treni? Le cause penso siano da ricercarsi in una cattiva e annosa gestione delle linee e dei mezzi. Saluti Nevio

      • Marco Alquati

        E’ il malfunzionamento dei passaggi a livelli quello che crea problemi! Ma fatevi un giro sui vari gruppi dei pendolari di tutta italia e leggete!! Il materiale fa schifo, ma i passaggi a livello sono il principale problema. Non a caso, nei paesi più avanzati del nostro quasi non esistono più (UK,Francia…)

    • Max76

      Vuole il parere dei cittadini di San Savino che, con la chiusura di via mulino (lì non verrà fatto nè sottopasso nè sovrappasso) saranno costretti a venir a San Felice, fare il cavalcavia e andare in città o, se lo ritengono più comodo, potranno arrivare in città passano per l’IPER di via Mantova? La vuole vedere una foto delle strade che dovranno fare o preferisce farsi un giro per rendersene conto? A cosa seve un cavalcavia per eliminare un passaggio a livello, meglio 2, San Savino e San Felice, se poi chiude gli accessi ai 2 quartieri?
      Ammesso che l’opera sia necessaria, non si poteva progettarla meglio in modo che “TUTTI” ne traessero vantaggio: pendolari e non!!!!!
      Riscontro con amarezza che molti dei commenti sono figli di una parziale informazione oltre che di una scarsa conoscenza del territorio interessato dall’opera, paragonabile a quella sin qui dimostrata dai nostri amministratori.

      • 5 strisce

        Per tua informazione abitai a san felice e conosco bene il “territorio”,un ponte in più o in meno non è che cambi il bellissimo quartiere dormitorio che è, anzi… oltre al sovrappasso speriamo che li si faccia anche il nuovo inceneritore, il posto c’è.HAHAHA!

        • Max76

          Oggi a me e domani…forse, a te!
          E’ vero che in Italia esiste libertà di parola, ma non c’è l’obbligo di parlare!!!

      • Marco Alquati

        Grazie per i riatardi, 800 persone inutili che danneggiano migliaia di cremonesi pendolari.

        http://www.cremonaoggi.it/2013/06/08/auto-abbatte-barriere-passaggio-a-livello-ritardi-sulla-cr-mn/#more

    • gi.bi.

      ma lo sai che vengono chiusi 7 pass.a livello di cui 3 privati su un numero totale di 71? i fondi in un primo tempo dovevano essere divisi fra cremona -mantova e lodi le ultime due hanno rinunciato ai finanziamenti ,cremona si è buttata a capofitto indebitandosi x 3,5 milioni di euro.via dante abbandonata, in compenso si eliminano i passaggi a livello adesso che il traffico è diminuito del 20% e che nel 2012 x la prima volta sono state vendute + bici che automobili

      • 5 strisce

        E allora perchè non stai zitto, anzi spegni il pc.

        • SAPETETUTTOVOI

          5 Bissie President for Ever.
          Orione a te fa un baffo, sei troppo astuto tu 😉

    • Marco Alquati

      Per tutti i furboni che dicono che i passaggi a livello non creano problemi: IDIOTI!!!

      http://www.cremonaoggi.it/2013/06/08/auto-abbatte-barriere-passaggio-a-livello-ritardi-sulla-cr-mn/#more

      • Carlo

        Vorrei chiedere solo: ma quanti proplemi di questo tipo ci sono stati i 50 anni?

  • Filippo Fusar

    Ehhhh si !!! proprio bello vedere le NON RISPOSTE a tutti i criticoni.
    La critica distruttiva è la peggior arma degli incompetenti (o presunti competenti).

  • Giuseppe

    Penso che Max 76 abbia detto una cosa giustissima . Chi vuole il sovrappasso
    non conosce il territorio . Ad Alquati chiedo : ma come fai a dire certe cose ? I treni per Fidenza e il materiale rotabile diversi da quello delle
    altre ferrovie ? Certo , c’ hanno messo i pulmann !!! E tutti i 4000 pendolari cremonesi vanno a Milano , ciccio , non certo a Mantova . E gli altri passaggi a livello che restano fra Cremona e Mantova ? Perchè proprio quello di San Felice volete tirar via ? Perchè vi stanno antipatiche le piste ciclabili ? Ma imparate a pedalare un pò , che magari vi arriva anche un pò di sangue al cervello .

    • Marco Alquati

      Prima che mettessero i pullman le motrici erano a diesel, almeno le cose imparatele prima di far ridere tutti!

      I passaggi a livello vanno eliminati TUTTI. Si parte da San Felice? Da qualche parte si dovrà pur partire.

      Ah, grazie ancora per i ritardi:
      http://www.cremonaoggi.it/2013/06/08/auto-abbatte-barriere-passaggio-a-livello-ritardi-sulla-cr-mn/#more

      DEFICIENTE.

      • Giuseppe

        Apri le orecchie : Fra Cremona e Fidenza hanno soppresso dei treni , sostituendoli con i pulman ! Per i coglioni come te ,
        andrà a finire che prima faranno i sovrappassi e poi elimineranno i treni fra Cremona e Mantova . COGLIONE !

        • Marco Alquati

          Certo, i biglietti della linea Fidenza-Cremona non coprivano neanche il 20% dei costi operativi, cosa del tutto diversa per la linea CR-MI (che arriva a coprire poco più del 30%). Buona notte coglione disinformato. 🙂

          • SAPETETUTTOVOI

            Bravo ORIONE!!!!! diccele tutte a sti qui
            Sei uno che la sa lunga tu, io votai te perchè me me tu sei nu perfetto aminisstrattore.
            Votiamo Alcuati
            Vota Alcuati che ciai i passaggi rasati.
            Vota aquati percè dove passa lui manco l’erba cresce.
            Più Pilu per tutti!!!!!!!
            Aahahahahhahahaha

  • Max76

    Aggiungo: qualcuno sa che i passaggi a livello che vengono eliminati si trovano tra 2 stazioni ferroviarie, Malagnino e Cremona, e pertanto i treni viaggiano e viaggeranno comunque più lenti? O sono appena partiti o stanno per arrivare o devono attraversare una stazione!!!!!
    Di cosa stiamo parlando?

    • 5 strisce

      Che ovvietà, ma i passaggi a livello dove dovevano trovarsi, su un autostrada?
      Va bene che i grillini non sono delle cime, ma a questo livello… ci sono solo i passaggi!

      • SAPETETUTTOVOI

        Che ovvietà, chi se ne frega degli anziani…si fottano, invece d’andare in giro in bici, stiano a casa lro, anzi perchè non muoino, non servono a niente se non a rompere le balle.
        Che ovvietà, poi sti di agricoltori che devono fare il giro del mondo con il loro trattori perchè gli chiudono la stradina.
        Che ovvietà, sempre a criticare chi deruba, chi truffa, chi denuncia…..insomma avete rotto!!!!!!

        • 5 strisce

          Mi sono sbagliato, tra i commenti esiste un livello ancora più basso, chiamiamolo… sottopasso.
          Mettevi il cuore in pace, i lavori si faranno perchè in democrazia va così, chi vince governa e decide, mettetevelo in quelle zucche vuote.

          • Max76

            Scusa, mi sono sbagliato; ho dato per scontato che chi scriveva e commentava conosceva il territorio e di cosa si sta parlando! Sai quanto distano tra loro le stazioni di Malagnino e Cremona? Fatti 2 conti di quanto tempo il treno può recuperare percorrendo questa tratta eliminando i passaggi a livello; oppure lo recupera perché non rallenta né in stazione né in prossimità del passaggio a livello, nel qual caso è inutile eliminare il passaggio a livello.
            No comment sul fatto che chi vince governa e decide: la tua frase si commenta da sé.

  • GIGILOCATO

    A parte che un opera che evita una coda o veicoli fermi e’ sempre comoda, qualsia cosa succeda il passaggio e’ libero per altri mezzi.
    Sentire cose del tipo i treni rimangono bloccati per i passaggi a livello rotti, o viceversa perche’ i treni sono fermi per altro; rappresenta solo la stupidita’ di non riconoscere il problema e risolverlo. Alla fine chi se ne frega se e’ per l’una o l’altra cosa si rimane fermi comunque; con il sovrappasso no.
    I ciclisti lamentosi per una salita, mi dispiace, ma si arrangino, hai voluto la bici pedala.
    LA proposta sarebbe anche fare un passaggio a livello bici e pedoni, costo molto basso e cilisti meno rompi.

    • Giuseppe

      Se la motrice o gli scambi si rompono , mi pare che anche il sovrappasso non possa fare un gran che , e questo dovrebbe essere comprensibile anche a chi non pedala . Le soste al passaggio di san Felice sono poca cosa , in confronto ai milioni buttati e al fatto che si rovina una ciclabile che è
      appena costata altri milioni . Tutti questi sostenitori delle grandi opere
      inutili non è che sono solo interessati a chi farà l’ appalto ? Continuate
      a buttare i soldi delle tasse dalla finestra , ma mi sa che prima o poi
      finisce la cuccagna , anzi , è già finita!

      • GIGILOCATO

        ”Se la motrice o gli scambi si rompono , mi pare che anche il sovrappasso non possa fare un gran che , e questo dovrebbe essere comprensibile anche a chi non pedala”
        APPUNTO!!!!! Se c’e’ il passaggio a livello chiuso le macchine sono ferme !!! Difficile capirlo forse? Un conto sono i treni fermi, e questo e’ un problema, un conto sono le macchine, ferme per colpa dei treni. Il sovrappasso separa le due linee rendendole indipendenti.
        Quesi non sono soldi buttati perche’ migliorano comunque la viabilita’, concetto difficile da capire credo visto le cose lette. Per la ciclabile vi sono migliaia di sistemi alternativi per utilizzarla, non ultimo creare un passaggio indipendente sicuramnete poco costoso.

        • Giuseppe

          ma ci sei o ci fai ? Secondo te butti milioni nel cesso perché le macchine non possono star ferme 2 minuti ? Ribadisco che dietro la tua testa dura e il tuo pseudonimo c’ è dell’ altro .

          • GIGILOCATO

            Sono dipendente , metalmeccanico, quindi non ci mangio su… chiaramente vive in un mondo di amarezze e poverta’. Mi dispiace.

          • SAPETETUTTOVOI

            Da ex Operaio Metalmeccanico posso dire che seguono i sindacati i quali servono il padrone, per 1 euro in più all’ora manderebbero a farsi fottere la loro salute e quella degli altri. Dei sindacalisti di di Cremona poi non ne parliamo, persino la Fiom s’è venduta al padrone storico.

      • Azzardo

        Azzardo statistico per appalto San Felice…
        Oggi è il 5 giugno 2013, notaio registri tutto!
        Vincerà BELTRAMI RE

        chi vivrà vedà !!!

    • Max76

      Caro Sig. GIGI LOCATO, Lei sta confermando quanto da me commentato in precedenza: scrive senza sapere!!!! L’amministrazione ha progettato un cavalcavia e basta. Non sono state previste opere di “mitigazione”: niente sottopassi ciclo pedonali, niente allargamento di strade, niente servizi pubblici urbani degni di chiamarsi tali, nessun collegamento della periferia al centro città, territorio e paesaggio agricolo devastati!!!! Devo continuare????
      La invito a San Felice e a San Savino e come nel film “il ragazzo di campagna” ci sediamo al passaggio a livello a goderci lo spettacolo del passaggio del treno e si renderà conto che le code delle auto non ci sono e che il treno non rallenta…e che questo cavalcavia è INUTILE!!!!!!

      • GIGILOCATO

        Paesaggio agricolo devastato????? Ma…. sono senza parole… che minchiate.

      • Giuseppe

        Se è vero che sei un metalmeccanico allora mi scuso . Ma sembri
        uno del PDL . O del Pd meno L ? Mah! non so più ….

      • Giuseppe

        Complimenti , azzardo , il mago Otelma ti fa una pippa. Ma come hai fatto a indovinare ?

  • 5palle

    Caro 5strisce , sei troppo demente per essere vero .

    • 5 strisce

      Caro 5cul ohps 5palle… HAHAHA, il demente si diverte un sacco a leggere tutte queste genialate, grillini a san felice che accoppiata!!! biciclette che salgono e che scendono, il paesaggio agricolo devastato, Abu Dhabi, quante risate!!!!

      • SAPETETUTTOVOI

        Sapessi io quanto mi diverto io a leggere le tue TROLLLL!!!!!!!!!! ahahahahahahaha

      • SAPETETUTTOVOI

        Sapessi io quanto mi diverto io a leggere le tue TROLLLL!!!!!!!!!! ahahahahahahaha sei prorio la rima perfetta di Orione LOLLLL!!!!!!!!

        • 5 strisce

          Anche Grillo è un comico e fa tanto ridere proprio come voi.

          • SAPETETUTTOVOI

            Ma lui lo pagano, tu invece sei un talento naturale….Orione LOLLLL!!!!!
            Ti prego continua con le tue Pir…ops scusa Perle di saggezza ahahhahahaha

          • 5 strisce

            Per essere il capo dei cretini ti manca ancora molto ma sei sulla buona strada,secondo me tra tutti quei mentecatti puoi fare carriera.

          • SAPETETUTTOVOI

            Seguirò te o mio Maestro Orione. Tu sei la luce per me ahahahahahahah

          • 5 strisce

            Non c’è bisogno hai un talento naturale, dopo le trombette di carta in piazza del comune e il devastante ponte a san felice, preparati ad una nuova causa persa tu e gli altri coglionazzi di passaggio.

          • SAPETETUTTOVOI

            5 Bisce mi freghi le battute aahahahahhaha
            Notte Orione 😉

  • marcello

    lo sappiam bene tutti che gli appalti pubblici sono tutti gonfiati, quindi al posto di finanziare questo progetto inutile ( che al massimo i treni avranno un attimo di ritardo e le macchine aspetteranno qualche minuto) , perchè non finanziare il lavoro e l’impiego giovale nel territorio cremonese , visto che c’è cosi abbondanza di lavoro!!!!
    ricordo che il lavoro serve per soppravvivere

    • Giuseppe

      AL PDL e al PDmenoL non gliene freca un gran che del lavoro . Invece glene freca assai dell’ intrallazzo e dell’ inciucio . Non per niente governano insieme . Se badi bene alle risposte dei pro sovrappasso , non
      ne trovi una che risponda alle domande legittime di chi è contro al fatto
      che si buttano soldi nel cesso . Parlano d’ altro , sproloquiano , tentano
      di offendere , ma offendono solo la madre che li ha partoriti e il buon senso .

  • seppemarin

    Fascisti, terreni agricoli bruciati per rondo’ folli e demenziali, strade inutili come a san felice per collocare prostitute, passagi soprelevati in aperta campagna pe le cimici e le zanzare…sigh heil!

  • Giuseppe

    Aridaje . La tratta in questione è la CR-MN (MANTOVA) e non come dici tu CR-MI(MILANO). San Felice sta fra Cremona e Mantova . Anche tu dovresti saper aprire una cartina geografica !
    I flussi passeggeri fra Cremona e Mantova sono
    ridicoli , e , visto che faranno una nuova autostrada fra CR e MN , in futuro diminuiranno ancora di più. Questo significa che è possibile che anche qui mettano i pulman
    e tolgano i treni , come hanno fatto per la CR-Fidenza . Dopo aver fatto i sovrappassi e sperperato soldi pubblici . Ma questo tu lo sai già , coglione in malafede .

    • Marco Alquati

      Ma ci sei o ci fai? Lo sai che se i treni tra MN e CR accumulano i ritardi a monte, si riflette anche sul tranno CR-MI? Ce l’hai il cervello o no? Sarai uno di quegli 800 r… che tanto hanno già perso in partenza… egoisti e basta!

      • Max76

        Ma riesci elaborare un concetto che sia anche proposta o sai solo insultare? 800 persone inutili….rompi c…, so che fare il pendolare non è il massimo, ma abitare 24ore in un quartiere che ti è stato urbanisticamente devastato non lo è altrettanto. E poi, visto che mi sembri un po’ duro, la questione sollevata non è contro l’eliminazione del passaggio a livello, ma sul “COME” viene eliminato…capisci? Te lo ripeto: sul “COME” viene eliminato” capisci? Te lo ripeto?

  • Marco Alquati

    Intendi che la pista ciclabile al posto di essere pianeggiante, presenterà una salita ed una discrsa? E’ per colpa di qualche decina di ciclisti che si deve inficiare la situazione della linea di trasporto più importante di Cremona? Bah…

    La mia proposta: quelli a monte di Cremona vogliono tenersi i passaggi a livello (a scapito anche loro visto quanti incidenti capitano tra treni ed autoveicoli)? Bene, si spezza la linea MI-MN in due tronconi: MI-CR e CR-MN. E’ indecente che non ci sia ancora una linea dedicata ai cremonesi visto la loro numerosità (4000 pendolari al giorno solo di Cremona).

    • Max76

      Avevo un dubbio ora è una certezza…
      L’ho scritto 2 volte, in italiano e in modo semplice: “allo stato attuale la questione è sul “COME”eliminare il passaggio a livello e COME mitigare gli impatti ambientali, urbanistici, rurali….capito?

      • Marco Alquati

        Impatto ambientale? MUAHAHAHAAHAHAH! Ma ti rendi conto dell’assurdità di quanto dici? Ma che differenza fa una salita ed una discesa in più… sei solo un buffone, ormai è chiaro a tutti. Ma tanto, hai già perso: l’opera si fa, che ti piaccia o meno. Saluti imbecille (che per di più evita gli spunti di discussione in quanto messo in un angolo).

        • Max76

          Quando scendi dal treno, in ritardo anche dopo la costruzione del cavalcavia, chi vivrà vedrà, ricordati di prender su anche il cervello.

  • Max76