4 Commenti

Ladri di biciclette alla Biblioteca Identificati due 30enni cremonesi

bici

Ripetuti furti di biciclette davanti al Museo Civico, sede della Biblioteca comunale. La Polizia ha individuato due persone, S.F., 28enne nato a Cremona e B.M. di 32 anni, anch’egli cremonese. L’indagine è partita da numerose segnalazioni pervenute agli uffici della Polizia nel periodo compreso tra il 10 aprile 2013 e 10 maggio 2013 di cittadini che denunciavano furti di biciclette in via Ugolani Dati e nella vicina via Aselli.  Gli agenti sono arrivati ai due soggetti grazie alla visione di alcuni filmati riproducenti i momenti della consumazione dei diversi furti. I due, infatti, erano già noti alla Polizia per precedenti.
Dalle riprese acquisite, si vedono i soggetti che dopo aver raggiunto il portone di ingresso del Museo Civico, si soffermano per qualche istante sulla soglia dell’edificio. Dopo alcuni istanti B.M. entra all’interno del portone del museo per poi uscire poco dopo, probabilmente al fine di comunicare a S.F. il momento propizio per porre in atto il furto. Infatti, immediatamente dopo, quest’ultimo, utilizzando probabilmente una tronchese, taglia la catena che fissa alla rastrelliera la ruota di una bicicletta e subito dopo si allontana. Una dinamica ripetuta secondo il medesimo canovaccio anche in altre occasioni denunciate. Sia il S.F. che il B.M. sono stati rintracciati e portati alla Polizia. Sono indagati per concorso in furto aggravato.

Alcuni fotogrammi dei furti

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti
  • visto che in galera non ci andranno oppure ci faranno dentro un mese,perchè non fagli fare dei lavori per la città?pulire strade,cancellare scritte sui muri,togliere le erbacce che son alte anche piu di un metro..e altro ancora!almeno si rendono utili alla comunità e,visto i pochi soldi che ha il comune,lavorerebbero per espiare la pena!
    ah,ma dimenticavo!siamo in italia e hanno anche loro i propri diritti di..ladruncoli!

    • Giulia

      Esattamente! Visto che tanto mandarli in galera non servirebbe a nulla, se non a spendere solo dei soldi per mantenerli! E comunque, non imparerebbero nulla!
      A questo punto, molto meglio lasciarli fuori a far qualcosa di più utile per tutti… E soprattutto per loro! Così la prossima volta ci penseranno un po’ su prima di rubare biciclette tutto il giorno!

  • gia

    Mandiamoli a casa…Ah no, sono italiani!

  • miglioli federico

    Complimenti ai nostri cari agenti….chapeau!