2 Commenti

Le Corde dell'Anima riempiono Cremona Successo per Ruggeri e Vinicio Capossela

12

foto Sessa

Continua all’insegna del bel tempo e del successo di pubblico il Festival di musica e letteratura Le Corde dell’Anima, il weekend organizzato da Publia Eventi nel cuore di Cremona. Secondo giorno ricchissimo di appuntamenti e di nomi importanti. Ramin Bahrami, grande pianista in fuga dall’Iran, ha raccontato la sua esperienza personale e musicale in una conversazione con Mauro Querci a Palazzo Affaitati. Seguito ed applaudito anche l’appuntamento delle 13 con Gianni Mura e Marco Manzoni al Museo del Violino, dialogo tra parole e note con Ricky Gianco. Una conversazione su sport, cucina e letteratura apprezzatissima dalla gente che affollava il portico del Museo. Nota a margine, parcheggio di piazza Marconi pieno, segno dell’afflusso di partecipanti anche da fuori città.
Cortile Federico II stracolmo nel pomeriggio per Enrico Ruggeri che ha sostituito l’evento previsto in cartellone con protagonista Franco Battiato. Ruggeri ha parlato del suo ‘fare musica’, intrattenendo il folto pubblico con qualche suo gradito successo. Ha presentato il suo ultimo lavoro Frankestein, cd più libro, toccando la questione talent show (“Ho fatto parte della giuria di uno di questi talent – ha detto Ruggeri – e sono anche andato in crisi perché c’erano ottime voci, ma non i contenuti. Ci sono cantanti che sono sulla scena da trent’anni. Molti di quelli che escono dai talent show, avendo la tecnica ma non i significati, durano un anno e poi scompaiono”) e le prospettive future (“Non escludo che questo sia il mio ultimo album – ha concluso – Album è diverso da disco, quest’ultimo è commerciale, il primo comunica delle sensazioni”). L’evento si è concluso con il pubblico che ha accompagnato con la voce Ruggeri nell’esibizione di “Quello che le donne non dicono”.
In serata, Vinicio Capossela per la presentazione di Tefteri. Il libro dei conti in sospeso. Conversazione musicale con Psarantonis, “lo Zeus con la lira”. Pubblico stipato in cortile Federico II, nonostante una acustica non ottimale per la gente accalcata sotto i portici. Musica e poesia comunque apprezzatissimi.

Galleria fotografica di Francesco Sessa

DOMENICA 2 GIUGNO

Museo del violino
Ore 11.00
Luca Bianchini presenta Io che amo solo te in dialogo con le melodie cantautoriali di Bianco.Una conversazione con Gabriella Grasso.

Cortile Federico II
Ore 11.00
Valeria Palumbo presenta Geni di mamma. Al pianoforte Roberto MingariniUna conversazione con Christian Mascheroni.

Piazza del Duomo
Ore 12.00
Paul Harding, Premio Pulitzer 2010 con L’ultimo inverno presenta in anteprima mondiale il suo nuovo romanzo e si esibisce come batterista. Con lui alla chitarraAlessio Menconi e all’organo Hammond Michele Papadia. Letture di Paolo PierobonUna conversazione con Anna Folli e Nicoletta Polla-Mattiot.

Museo del Violino
Ore 12.00
Dal vinile all’mp3: 31mila album, 2130 artisti, oltre 60 anni di musica da (ri)scoprire. Enzo GentileAlberto Tonti presentano Il Dizionario del Pop-Rock. In dialogo con Omar Pedrini (alla chitarra).

Cortile Federico II
Ore 13.00
Il giornalista e musicista Francesco Bommartini presenta Riserva indipendente. Conversazione musicale con i Perturbazione. In collaborazione con Centro Musica “Il Cascinetto” e CRART.

Piazza del Duomo
Ore 14.30
Trentacinque anni in Colombia vissuti pericolosamente in 35 morti di Sergio Alvarez. Dialogo con le sonorita’à sudamericane degli Atlantico Negro. Letture di Sonia GrandisUna conversazione con Stefano Zurlo.

Cortile Federico II
Ore 15.30
Sedici protagonisti della musica raccontano la loro opera del cuore in Il mio Verdi di Leonetta Bentivoglio. Al pianoforte Roberto Mingarini. BaritonoDavide RoccaUna conversazione con Lidia Bramani.

Museo del Violino
Ore 16.00
Un avvincente romanzo di formazione on the road: Wok di Francesco Carofiglio. Colonna sonora di Guano PadanoUna conversazione con Ivo Franchi.

Piazza del Duomo
Ore 17.00
Come una specie di sorriso di Lella Costa: come affrontare la vita con leggerezza. Dialogo tra parole e note con PacificoUna conversazione con Roberta Scorranese.

Museo del Violino
Ore 17.30
Mario Maccione si confessa nel libro di Stefano Zurlo L’inferno tra le mani. Conversazione musicale con il trio Skunk Works. Letture di Sonia GrandisUna conversazione con Luigi Alfieri.

Piazza del Duomo
Ore 18.30
La scrittrice piu’ letta del momento, Clara Sanchez, parla di Entra nella mia vita, in dialogo musicale con Antonella RuggieroFederica Fracassi legge alcuni brani. Una conversazione con Alessandra Tedesco.

Piazza della Pace
Ore 19.00
Aneddoti e curiosita’ sui fabulous four nei libri di Alberto TontiAndrea Kerbaker (Let it Beatles) e Franco Zanetti (Il libro bianco dei Beatles). Tra parole e note il duo Miscellanea Beat.

Piazza del Duomo
Ore 19.30
Prolusione di Gian Arturo Ferrari, Presidente del Centro per il Libro e la Lettura, Ministero per i beni e le attivita’ culturali.

Piazza del Duomo
Ore 20.00
La grande invenzione di Pupi Avati, l’autobiografia di un grande regista. Dialogo musicale conPaolo Fresu. Al pianoforte Roberto CipelliUna conversazione con Stefano Salis.

Piazza del Duomo
Ore 21.30
Evento speciale. Recital per pianoforte e voce di Moni OvadiaCarlo BoccadoroSpettacolo offerto dagli artisti a favore della Scuola Italiana di Senologia.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti
  • gia

    Gli eventi gratuiti attirano sempre tantissimo pubblico. Peccato che costo zero e qualità sia un binomio costoso per gli organizzatori. Vedere la città viva e vibrante come in questi giorni è sempre un gran piacere!

  • Lora Daria

    Appunto quanto ci costa ? E tutto concentrato in 3 gg è una scelta ” giusta” ?