Commenta

Bilancio, il 17 giugno in commissione 'Scelta obbligata, tutto il Pdl compatto'

telefonata

Polemiche sul bilancio preventivo in consiglio comunale. Il 17 giugno è in programma la presentazione in commissione dei tagli e degli aumenti di tariffe che toccheranno un po’ tutti i settori. In primo piano, la definizione della tariffa sui rifiuti, le rette per asili e scuole materne, la riduzione di consulenze ed incarichi esterni, il contenimento dei costi della cultura. Un argomento spinoso che mette alla prova la maggioranza. Critiche sono state mosse dai sindacati e dalle categorie economiche e professionali. Risponde il neoeletto capogruppo Pdl in consiglio Luca Grignani: ‘Il bilancio preventivo è una scelta obbligata per il mancato ritorno di tasse dallo Stato e per la presenza di servizi a domanda individuale che hanno scarsissima copertura. La situazione non permette alternative’.
Sono previste fibrillazioni nel Pdl? ‘Tutti i consiglieri sono convinti e unitari sul fatto che non ci siano alternative. Per quanto riguarda gli attacchi al vicesindaco o non conosce le regole dell’amministrazione o lo fa per malcelati scopi che non ci interessano. Il bilancio non è dell’assessore Nolli, ma è la somma dei vari bilanci dei vari assessorati. La Giunta ha prima ridotto le spese e poi è stata costretta ad aumentare le tasse. Sulla maggioranza non mi risulta che ci possano essere fibrillazioni rispetto all’appoggio al sindaco e alla Giunta”.

Luca Grignani by Cremonaoggi2

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti