Commenta

Spaccatura nell'Aism, i fondatori escono Nasce nuova associazione per la sclerosi multipla

aism

Nella foto, una campagna Aism e a destra Gualtiero Nicolini

L’Aism Cremona perde alcuni tra tra i suoi membri storici, che hanno dato vita alla sezione cremonese di un’altra associazione che si occupa della tutela e dell’assistenza dei malati di sclerosi multipla e di altre malattie invalidanti. Con un gesto a sorpresa, hanno abbandonato l’Aism cremonese i due fondatori che la costituirono 25 ani fa, Gualtiero Nicolini  e don Floriano Scolari. Era  il 25 ottobre 1988 quando in sala Rodi nacque ufficialmente l’Aism di Cremona attraverso un’assemblea di una ventina di persone tra portatori di Sclerosi Multipla, loro familiari e volontari.

Oggi, insieme ad altri volontari, hanno costituito  la sezione cremonese della CCSVI  (Insufficienza Venosa Cronica Cerebrospinale) nella Sclerosi multipla che ha la sua sede provvisoria in via Sant’Antonio del Fuoco 9 b, aperta tutte le mattine. Vi  hanno aderito  molti portatori di s.m. della provincia, iscritti e volontari. I responsabili della nuova associazione sono  Jonathan Alini,  Luciana Belloli, Elio BodiniSalvatore D’AurelioSalvatore Dugo,  Renato Fiamma,  Luca  Gerevini,  Antonietta Lottici,  Teresa Mariani, Gualtiero NicoliniGiordana Olivotto, Alfredo Pizzi, Don Floriano Scolari e  Antonio Sivalli. L’associazione ha ottenuto due pulmini attrezzati per trasporto disabili messi a disposizione della  PMG Italia, per provvedere da subito al trasporto  degli iscritti di tutta la provincia.

Il nuovo sodalizio è in attesa di una sede definitiva dove allestire una palestra per la fisioterapia riabilitativa, erogare i servizi di assistenza, organizzare i gruppi di auto aiuto e ospitare riunioni di socializzazione. Aderisce alla associazione nazionale  che ha sede a  Bologna e di cui è presidente nazionale onoraria Nicoletta Mantovani, ex moglie di Luciano Pavarotti,  portatrice di S.M. La Mantovani è  particolarmente legata agli studi e sperimentazioni del  prof. Zamboni dell’Università di Ferrara e del dott.  Salvi dell’ Ospedale  Bellaria di Bologna che hanno dimostrato  una correlazione tra la CCSVI e la S.M..

Per sabato 22 giugno, in piazza Roma, dalle ore 8 alle 24, è in programma una giornata di presentazione alla città della nuova associazione, che ha già organizzato un torneo di calcetto al Centro Sportivo  San Zeno. Una ‘festa dell’estate’ che prevede una serie di spettacoli, intrattenimenti, mostre di quadri e sculture piano bar oltre ad una raccolta fondi  per poter erogare da subito i servizi agli iscritti.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti