Un commento

Simone Bossi si è dimesso Lega commissariata, in autunno segreteria unica provinciale

bossi

Nel pomeriggio di ieri, 14 giugno 2013, il segretario provinciale  della Lega Nord di Cremona, Simone Bossi, ha rassegnato le proprie dimissioni dalla guida del Carroccio cremonese.

“Si tratta di un atto in completo accordo con il nostro segretario nazionale Matteo Salvini- spiega Bossi- viene fatto un mese prima della scadenza naturale del mio mandato e serve per aprire un periodo di lavoro tecnico in vista dell’unificazione dei provinciali di Crema e Cremona, ultimo obiettivo del mio mandato”.

Da qualche anno,  infatti, la Lega Nord sul territorio cremonese e cremasco è rappresentata da due segreterie provinciali. Una situazione che, alla luce del nuovo percorso di crescita, rinnovamento e rafforzamento  intrapresa dal Movimento guidato da Roberto Maroni, risultava di difficile gestione. “Con il nostro segretario nazionale Matteo Salvini- spiega Bossi- abbiamo condiviso la nuova strategia:  un periodo che dovrebbe durare qualche mese e portare alla unificazione delle due segreterie. Una operazione  che permetterà in futuro un impiego migliore delle risorse strategiche, economiche e soprattutto umane sul nostro territorio”.

A guidare la fase di transizione per l’unificazione delle due segreterie è stato nominato un nuovo commissario il senatore pavese Gian Marco Centinaio.

Quarantadue anni, manager, Senatore del Carroccio al suo primo mandato ed ex vice sindaco di Pavia, Centinaio prenderà il posto del commissario uscente Roberto Mura che nel corso dell’ultimo anno aveva retto la segreteria provinciale cremasca. Centinaio aggiungerà anche il ruolo di reggente della struttura cremonese.

Compito di Gian Marco Centinaio sarà l’organizzazione del movimento della Lega Nord in tutto il territorio cremonese in vista delle elezioni amministrative del 2014 e la creazione di una unica segreteria provinciale. Da parte sua Simone Bossi conferma che non farà mancare la sua collaborazione e il suo supporto al nuovo commissario e precisa: “Insieme al gruppo guidato sino ad oggi,  abbiamo vinto tutte le prove politiche che si sono verificate e raggiunto traguardi importanti, anche quando le percentuali a livello nazionale non erano di certo confortanti, questo è solo merito di chi ha lavorato con coerenza e tanto impegno in ciò a cui si crede veramente. Auguro a chi verrà dopo di me di avere un gruppo come quello che ho avuto la fortuna di avere io”. Il nuovo commissario Centinaio commenta: “Simone Bossi è stato protagonista di ottimi risultati e sono sicuro che potrà continuare a contribuire con la sua esperienza e le sue indubbie capacità al nuovo percorso. Ora ci aspetta un periodo di mappatura e definizione di nuovi obiettivi per la Lega Nord Cremonese e Cremasca. Mi prenderò qualche giorno per presentarmi alle sezioni, ai militanti, agli amministratori e ai sostenitori coi quali disegnerò la nuova segreteria.  Fondamentale per me sarà ascoltare la voce di un territorio che da qualche tempo  sto imparando a conoscere. La partecipazione dei cittadini a  eventi come quello sul Tribunale di Crema, la visita del presidente Rizzi all’ospedale cittadino di Crema, l’elezione della collega Silvana Comaroli e del consigliere regionale Federico Lena ma soprattutto la grande presenza di cittadini agli eventi che hanno visto come protagonista Roberto Maroni, non fanno altro che confermare che la Lega Nord, qui a Cremona e a Crema è pronta per aprire un nuovo e proficuo capitolo”.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti
  • Luigi

    Dopo l’ultima sparata su Mantovani per la casa di riposo di Soresina, con sicura incazzatura dell’Assessore Regionale e del Presidente Bobo Maroni, ecco il siluramento!