Commenta

Nuove linee bus, caso in Provincia: "Convocare commissione"

autobus

Il caso delle nuovo linee dei bus e delle polemiche connesse finisce in Provincia con un Ordine del giorno firmato da Giuseppe Torchio. Il consigliere parla di “vibrate, reiterate e motivate proteste da parte degli utenti in ordine al nuovo programma di Trasporto Pubblico Locale in città a Cremona, nel Cremasco e nel Casalasco, realtà importantissime del nostro territorio ove solo un sordo non può rilevare la veemenza del disappunto dell’utenza per le nuove corse mai assentite dai concittadini ma calate dall’alto con operazione definita vetrinista”. “Il servizio di trasporto pubblico è al centro delle prese di posizione degli stessi organi di stampa – prosegue – al di fuori di strumentalizzazioni politiche o di carenza di argomenti di stagione ma per la reale situazione di disagio lamentata”. “Nell’area casalasca il vivo disappunto s’è manifestato con lettere alla stampa sottoscritte da centinaia di utenti costretti ad assurda quanto immotivata rottura di carico ed atti di sindacato ispettivo da parte di consiglieri, tuttora senza risposta; nel Cremasco la stampa segnala una vera e propria ‘rivolta dei sindaci’ dell’asta della Paullese (Monte, Bagnolo Cremasco, Vaiano, etc.) che a gran voce chiedono di ripristinare le corse soppresse; nella città di Cremona gli utenti insorgono di fronte alla nuova programmazione del Trasporto Pubblico Locale ed all’assurdità delle nuove corse”. Torchio chiede quindi di impegnare la Giunta “ad intervenire per una verifica diretta di situazioni fortemente contestate e a modificare il Piano come indicato e a prevedere la convocazione di apposita Commissione Provinciale Trasporti con tutte le realtà istituzionali e i rappresentanti dell’utenza, in tempi brevi e tali da poter verificare e introdurre le modifiche richieste nel nuovo orario di trasporto pubblico”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti