I commenti sono chiusi

Bloccato il 5xMille a Casa Pound Interrogazione partita da Cremona Bordo: 'Questo è antifascismo'

casa-pound

E’ stato firmato un provvedimento con cui si blocca il finanziamento 5xMille a Casa Pound, gruppo di estrema destra. Lo ha annunciato il parlamentare cremonese di Sel Franco Bordo che più di un mese fa ha presentato un’interrogazione sulla questione indirizzata a Presidenza del Consiglio dei Ministri, Ministero dell’Interno e Ministero dell’Economia e delle Finanze. Nel testo anche la preoccupazione per la messa in onore di Mussolini celebrata ogni anno al Cimitero di Cremona e per l’apertura della nuova sede di CasaPound a Cremona, in via Geromini. “La sospensione – ha spiegato Bordo – è stata firmata dal ministero dello Sviluppo Economico in data 17 giugno e trasmessa all’Agenzia delle Entrate. Con tale decisione CasaPound non potrà percepire i 41mila euro già riconosciuti per il biennio 2010-2011”.
“Credo che l’antifascismo – ha commentato Bordo – sia anche questo: è anche così che oggi mi sento di interpretare il ruolo di Parlamentare di Sinistra Ecologia e Libertà, di cittadino italiano, di debitore nei confronti di quanto ci hanno donato la democrazia, combattendo, spesso con il sacrificio della vita, la dittatura fascista”.

Dato che l’argomento ha suscitato in passato su questo sito reazioni offensive, volgari e illecite, Cremonaoggi ha deciso di chiudere i commenti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti