Commenta

Happening, il bilancio di Mirri (Cl): 'Piazza luogo d'incontro'

happening

Happening al termine in piazza Stradivari. Per Comunione e Liberazione cremonese è tempo di bilanci. “Oltre ai numeri delle presenze e al tempo che ha favorito la manifestazione – ha detto il responsabile locale di Cl Paolo Mirri al sito della Diocesi – guardo ai testimoni incontrati. Davvero la fede non è un discorso, ma un fatto che incide nella vita”. Particolare successo per l’evento d’esordio con lo scrittore e giornalista toscano Antonio Socci che ha raccontato la storia della figlia Caterina, 24enne in procinto di laurearsi, colpita improvvisamente da un arresto cardiaco lungo un’ora e 20 minuti. Altro appuntamento significativo, l’incontro dal titolo “Intelligenza della fede come intelligenza della realtà“ con Ugo Comaschi, ingegnere, ideatore dell’iniziativa “Caritativa e Lavoro”, che si occupa di trovare lavoro a chi lo ha perso; don Alberto Mangili, presidente della Fondazione Fabio Moreni, costituita in memoria del volontario cremonese ucciso durante una missione umanitaria in Bosnia; e Giorgio Vittadini, presidente della Fondazione per la Sussidiarietà. Il gran finale la sera del 2 luglio con i Five Live. 200 le persone volontarie che hanno collaborato alla manifestazione di Comunione e Liberazione in piazza Stradivari. “La piazza è un punto di incontro – ha detto Mirri al sito della Diocesi – per questo è importante. E anche quest’anno chiudiamo con un bilancio positivo, grazie a un’esperienza che ci ha aiutato a capire che la fede sostiene la vita, in tutti i suoi aspetti”. L’Happening è stato caratterizzato anche da un’iniziativa benefica: la lotteria a favore dell’Associazione Il Cireneo, promotrice del centro per bambini disabili Casa d’Oro, situato in via Litta a Cremona; l’estrazione dei premi a metà della prossima settimana.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti