Un commento

Giardini, presidio Guardie Ecologiche dopo atti vandalici

guardie-ecologiche

foto Sessa

Dopo la segnalazione del consigliere con delega al verde Giorgio Everet sui vandali ai giardini (leggi l’articolo), intensificati i controlli in piazza Roma e in piazza Marconi. Oltre agli agenti della Polizia Locale, in azione le Guardie Ecologiche, impegnate anche nel fermare le biciclette circolanti nell’area verde. “Gli atti vandalici – ha ribadito Everet – costano un sacco di soldi ai contribuenti. Irrigatori distrutti, aiuole calpestate, giochi dei bambini rotti, vetri di bottiglia in mezzo all’erba. Fondi non ci sono e spesso dopo i vandalismi non riusciamo a sostituire. Giardini e aree verdi sono posti tranquilli dove la gente, spesso anziana, va a rilassarsi”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti
  • germana

    le guardie ecologiche ? bene venga tutto quello che può essere utile però oggi pomeriggio i ragazzini continuavano tranquillamente a giocare a calcio nell’aiola centrale (spero senza fare buche…). Non è vandalismo, direte, ma allora modificate il regolamento della polizia urbana che, secondo i cartelli collocati ai vari ingressi dei giardini, vieta di giocare al pallone. E se non volete cambiare il regolamento togliete almeno il cartello, tanto per salvare la faccia…forse la polizia urbana non ha abbastanza personale, io oggi ho girato in centro per circa un’ora ma non ho incontrato vigili, forse mancano soldi anche per loro…. Magari quando l’aiola non sarà più verde le persone smetteranno di andarci, già comincia ad essere un po’ secca sulla destra ……