Commenta

Tenta il suicidio in carcere, detenuto muore all'Ospedale

carcere-evid

Morto all’Ospedale un detenuto che nella mattinata di domenica ha cercato di togliersi la vita nel carcere di Cremona. L’uomo, Mario V., 66 anni, carrozziere di Mantova e in cella con l’accusa di tentata strage, attorno alle 10,15 ha provato a suicidarsi, tentando di impiccarsi. L’intervento rapido del personale della polizia penitenziaria ha permesso di salvargli, purtroppo solo temporaneamente, la vita. Il detenuto è stato infatti trasportato all’Ospedale, in condizioni serie, ma non ce l’ha fatta e nelle scorse ore è deceduto. Il 66enne era stato incarcerato poco più di un anno fa per aver cercato di far esplodere la casa da cui era stato sfrattato. Era già noto alle cronache con l’alias di Pietro l’eretico, pseudonimo con il quale si era reso protagonista di alcune plateali manifestazione contro il Vaticano.

Si tratta di un nuovo episodio che riporta al centro dell’attenzione il carcere. Di ieri sono la notizia dell’evasione di un uomo di origine albanese sventata dalla polizia penitenziaria di Cremona e la nuova ‘denuncia’ riguardante il sovraffollamento, la carenza di organico del personale che lavora nella struttura e i problemi legati al nuovo padiglione (apertura a settembre?), arrivata dal sindacato Sinappe.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti