Commenta

Tutte le pratiche on line, Comune a bando regionale

comune

Superata la fase esplorativa, ora l’Amministrazione comunale (Assessorato ai Tempi e Orari della Città), con il progetto “ON Time. La P.A. di Cremona on line” accede alla fase concorsuale del quarto bando regionale per l’attuazione dei Piani territoriali degli orari. Inizia così la progettazione operativa, coordinata dall’Ufficio tempi, in stretta collaborazione con altri servizi e uffici comunali (Servizi demografici, Servizio sviluppo informatico e tecnologico, Servizio comunicazione, Ufficio progetti strategici). Con la partecipazione al bando il Comune potrà richiedere alla Regione un contributo economico massimo di 50.000,00 Euro. Diversi soggetti del territorio hanno sottoscritto accordi con il Comune per la collaborazione al progetto e lo sviluppo di azioni condivise: la rete attivata è coordinata dalla Prefettura di Cremona, a partire dagli enti aderenti al Mercoledì del Cittadino e poi estesa ad alcuni Comuni della provincia.

L’Assessore ai Tempi e orari della città e Pari Opportunità Jane Alquati si dice soddisfatta del percorso svolto finora nell’ambito del Piano territoriale degli orari, che nel triennio 2010-2012, grazie alla partecipazione alla terza edizione del medesimo bando regionale, aveva consentito al Comune di ottenere dalla Regione un finanziamento di 75.000,00 euro per il progetto Verso Expo 2015. Cremona accogliente tra musica e fiume.

“Ritengo opportuno sottolineare – dichiara l’assessore Jane Alquati – l’importanza del lavoro svolto in sinergia con gli altri enti del territorio come punto di forza delle progettazioni mirate al miglioramento della conciliazione dei tempi di vita e di lavoro, della qualità della vita in città, grazie anche alla semplificazione dei rapporti tra Pubblica Amministrazione e cittadine e cittadini. A tale proposito, mi auguro che la rete di soggetti, pubblici e non, che collaborano al progetto si ampli ulteriormente nei prossimi mesi.”

Il Comune, dotato di un Piano degli Orari già dal 1999, ha partecipato con successo alle tre precedenti edizioni del bando. Il nuovo bando si pone in continuità con gli obiettivi e le politiche strategiche del Piano. Nel dicembre 2012 il Comune ha presentato la proposta progettuale ON Time alla fase di manifestazione di interesse del bando; la proposta è stata ammessa alla fase concorsuale, riservata a 22 Comuni lombardi, che si concluderà a ottobre 2013.

Il progetto è rivolto al miglioramento dell’accessibilità e della fruibilità temporale dei servizi pubblici e privati, anche con la messa in rete di servizi del sistema allargato della pubblica amministrazione, e alla semplificazione dell’accesso ai servizi, tramite: l’attivazione di uno spazio on line che consenta al cittadino/a di consultare, da un unico punto di accesso virtuale, ai servizi online messi a disposizione dagli enti del territorio che aderiscono al progetto; lo sviluppo e l’ampliamento della rete wi-fi negli spazi pubblici cittadini, per consentire a cittadini/e ma anche a turisti, visitatori, pendolari, la navigazione in internet e per veicolare il più possibile le informazioni riguardanti la città, la Pubblica amministrazione locale ed i suoi servizi;  l’adozione di un sistema informatico per la registrazione anagrafica dei nuovi nati, per consentire di  svolgere con un’unica procedura tutte le pratiche burocratiche connesse alla nascita di un figlio.

Con tali azioni l’Amministrazione comunale intende migliorare l’accessibilità e fruibilità oraria della città e dei suoi servizi, e semplificare le procedure per una maggiore efficienza ed efficacia dei servizi della Pubblica Amministrazione; favorire la conciliazione tra tempi di vita e orari di lavoro; migliorare l’organizzazione del personale e degli orari di lavoro, contenendo i costi e i tempi dell’attività amministrativa.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti