Commenta

Danni agricoltura, c'è stato di calamità ma il Ministro avverte: risorse al lumicino

agricoltura

Nello stesso giorno, il 2 agosto, in cui il Ministro per le Politiche Agricole Nunzia de Girolamo ha firmato il Decreto in cui riconosce l’eccezionalità degli eventi calamitosi che hanno colpito le attività agricole delle province di Cr-Lo-Mn-Pv dal 01 gennaio 2013 al 15 giugno 2013, lo stesso Ministro ha inviato ai membri della Commissione Agricoltura le sue risposte alle domande/osservazioni presentate durante l’Audizione del 12 giugno scorso. In risposta alle richieste avanzate dal deputato cremasco Franco Bordo di Sinistra Ecologia e Libertà, condivise da altri componenti la Commissione, in merito a calamità naturali e gestione delle emergenze, “nel documento che ci è stato trasmesso – spiega Bordo – si afferma che le risorse disponibili per il Fondo sono al lumicino”.
“Basti pensare – afferma il Ministro – che per il periodo tra il secondo semestre 2012 ed il primo semestre 2013, a fronte di oltre 2 miliardi di euro di danni causati da eventi atmosferici eccezionali, sono disponibili solamente 18,4 milioni di euro”. La Regione Lombardia ha chiesto al Ministero per il territorio cremonese quasi 2 milioni di euro per le misure volte al ripristino delle infrastrutture rurali di bonifica e gli impianti connessi all’attività agricola nei Comuni di Ca’ D’Andrea, Casalbuttano, Castelleone, Castelverde, Cremona, Cingia De’ Botti, Crotta d’Adda, Grumello Cremonese ed Uniti, Paderno Ponchielli, Piadena, Pizzighettone, Pozzaglio ed Uniti, S. Martino del Lago, Solarolo Rainerio, Voltido.
“Il Ministro – continua Bordo – afferma che vi sarà un ulteriore calo delle risorse e, invece di impegnarsi nel reperimento delle stesse, invita a volgere lo sguardo verso lo strumento assicurativo, ovviamente con oneri a carico dell’impresa agricola. Il Governo, ritiene inoltre, di poter destinare, nei prossimi anni, parte dei fondi PAC a sostegno del “sistema assicurativo”. Ribadendo così la sua volontà a non reperire altrove le risorse necessarie per potenziare il Fondo di solidarietà nazionale a sostegno delle imprese agricole danneggiate da calamità naturali e da eventi atmosferici avversi”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti