Commenta

Vanoli, roster completo Ha firmato l'americano Jamal Olasewere

bask vanoli nig

foto Francesco Sessa

E’ fatta, completato l’ultimo tassello della Vanoli 2013/2014. Ha firmato Jamal Olasewere, classe 1991, originario di Silver Spring nel Maryland, ala di 201 centimetri per 102 chilogrammi di peso. Mancino dal grande atletismo, con una predilezione per le conclusioni sul lato della sua mano principale, sa correre molto bene in transizione attaccando con decisione ed efficacia il ferro oltre ad avere una mano più che educata da fuori. Anche in fase difensiva sa usare molto bene il fisico a proprio vantaggio. Un rookie dagli ampi margini di miglioramento e con le caratteristiche che servono alla Vanoli 2013-2014.

Queste le parole di coach Gresta sul nuovo acquisto bianco blu: “Siamo molto contenti di avere aggiunto al roster, dopo tanti giocatori dalla grande esperienza, un giocatore dell’atleticità e della freschezza di Jamal, un atleta che seguivamo da diverso tempo e che potrà portarci quelle caratteristiche di cui eravamo alla ricerca. Siamo convinti che potrà fare molto bene in un campionato impegnativo come quello italiano e lui è molto motivato per far sì che ciò accada. E’ ovvio che con lui inizialmente ci sarà da lavorare soprattutto su certi sistemi e logiche difensive che giocatori con esperienza europea hanno già assimilato ma il precampionato servirà proprio a questo e l’aiuto dei compagni potrà agevolarlo in questo senso.” Olasewere ha appena concluso la carriera universitaria con la canotta bianconera della Long Island University a Brooklyn NY. Nei canonici quattro anni, migliorando costantemente le sue cifre, ha guidato i Blackbirds a tre consecutivi titoli di conference (2011-2012-2013) e alla conseguente ammissione nel tabellone del torneo NCAA.

Nel 2013, il suo anno da senior, grazie ai suoi 18.9 punti e 8.6 rimbalzi a gara, è stato nominato giocatore dell’anno della Northeast Conference di cui per due anni (2012-2013) è stato votato nel primo quintetto oltre che miglior giocatore del torneo 2011. Attualmente è impegnato con la nazionale nigeriana a FIBA Afrobasket 2013, massimo torneo continentale che si svolgerà dal 20 al 31 agosto a Abidjan in Costa D’Avorio.

LE CIFRE DI JAMAL OLASEWERE
2009-2010: 31 Gare – 24.8 minuti – 8.6 punti – 6.8 rimbalzi
2010-2011: 33 Gare – 22.7 minuti – 12.9 punti – 6.8 rimbalzi
2011-2012: 34 Gare – 26 minuti – 16.9 punti – 7.5 rimbalzi
2012-2013: 32 Gare – 30.3 minuti – 18.9 punti – 8.6 rimbalzi

Rispetto allo scorso campionato, la società del presidente Aldo Vanoli che si accinge ad iniziare un’altra esperienza nella massima serie nazionale, ha modificato parecchio il roster a disposizione del confermato coach Gresta con occhio attento al budget disponibile. Sono arrivati il pivot americano Travis Watson classe 1981, l’ala-centro il croato Sime Spralja classe 1983, l’ala italo-albanese Klaudio Ndoja classe 1985 uno dei giocatori più costanti nel rendimento dell’Enel Brindisi dell’anno scorso, considerato un elemento importante essendo un gran lottatore in campo, il gradito ritorno di Jason Rich uno dei protagonisti del raggiungimento della salvezza della Vanoli due stagioni fa. Si era trasferito in Russia ma evidentemente non con i risultati  sperati. L’ultimo acquisto il play americano Benjamin Michael Woodside classe 1985 che ha militato in Francia nel Gravellines, nell’Olimpija Lubiana, nel sodalizio georgiano Arina e da ultimo nel campionato turco nel Ted Kolejleiler. Ha avuto esperienze sia in Eurolega che soprattutto nell’EuroChallenge. E’ uno specialista negli assist ma ha anche un buon tiro dalla distanza. Ricordiamo le conferme di Andrea Conti, fortemente voluto come uomo spogliatoio da coach Gresta nonché Brian Chase e Jarrius Jackson giocatori di sicuro affidamento per i quali la società ha fatto sforzi economici non indifferenti per trattenerli in biancoazzurro.

Marco Ravara

 

© Riproduzione riservata
Commenti