Commenta

Crisi, oltre trecento imprese scomparse nel giro di sei mesi

imprese-evidenza

L’impatto della crisi sul territorio è stato dirompente. Gli effetti sono ancora ben evidenti. Anche nei numeri del primo semestre 2013. Nel giro di sei mesi, infatti, in provincia di Cremona sono scomparse oltre 300 imprese. Al 30 giugno 2013 ne risultano registrate 30392. Da gennaio le iscrizioni sono 919, mentre le chiusure sono 1300 (81 le cancellazioni d’ufficio). Tasso di crescita: -0,97. Una delle situazioni peggiori osservando anche territori vicini come quelli di Piacenza, Parma e Lodi, ad esempio.

I numeri arrivano da un’elaborazione della camera di commercio piacentina su dati Stockview. Passando ad analizzare solo le imprese del settore artigianato, il quadro è preoccupante. In provincia sono 9497 le attività registrate al 30 giugno 2013; 309 le iscrizioni, 571 le cessazioni (3 cancellazioni d’ufficio).

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti