Commenta

Viabilità al Maristella per rotonda e nuovo svincolo occorrerà aspettare almeno un anno

maris

Il Comune non potrà provvedere alla messa in sicurezza e all’ampliamento di via Persico nel tratto che attraversa il quartiere Maristella, in particolare dove sta sorgendo la nuova chiesa e al semaforo regolato dalla velocità delle auto, finchè non avrà incamerato almeno qualcosa degli introiti derivanti dalle alienazioni dei propri beni immobili. Dunque dovranno portare pazienza i residenti del quartiere alla periferia di Cremona che, attraverso un’interrogazione dei  consiglieri Pd Roberto Poli e Maura Ruggeri presentata il 7 agosto, facevano presente la situazione di pericolosità di via Persico soprattutto in corrispondenza degli incroci con via del Maris, via Porcellasco, via Volontari del Sangue e via Agreste.

La risposta viene data dall’assessore ai Lavori Pubblici Francesco Zanibelli: “Ancorchè l’intervento di riqualificazione Persico – Maristella rivesta una notevole importanza – si legge – è stato messo in programma nel piano opere pubbliche per il 2014 in quanto “occorre dar seguito alla vendita di patrimonio immobiliare prima di procedere al finanziamento dell’opera”. Si tratta dei bandi pubblicati a metà agosto e in scadenza il 19 settembre, con cui il Comune mette sul mercato alcuni terreni della zona produttiva di Picenengo e di un altro riguardante gli ex bagni pubblici di viale Trento e Trieste, per i quali esiste un potenziale compratore.

I tempi però non  saranno brevissimi. Solo a primavera 2014 è prevista la progettazione degli interventi. Per la sicurezza dell’attraversamento di fronte alla chiesa viene assicurato solo un intervento in urgenza consistente in un marciapiede e in un nuovo attraversamento pedonale. In questo caso l’urgenza è determinata dai lavori di costruzione del nuovo edificio di culto, che procedono spediti e che si concluderanno per la prossima primavera. Via Persico rappresenta una pericolosa linea di demarcazione tra la chiesa e tutto il quartiere residenziale. Per gli altri, più importanti interventi (nuovo svincolo per via Porcellasco e soprattutto una rotatoria al posto dell’attuale semaforo) occorrerà aspettare. Sperando che le aste per le alienazioni del Comune non vadano deserte come successo in passato.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti