Commenta

Veglia per la pace in Siria, centinaia di cremonesi in Duomo

evid veglia

Foto Diocesidicremona.it

Si sono radunati in centinaia nella Cattedrale di Cremona nella serata di sabato, dove alle 21, con il vescovo Dante Lafranconi, è iniziata la veglia di preghiera per la pace, con particolare riferimento alla Siria e al Medio Oriente. Sette le parti che hanno caratterizzato la veglia (cominciata, come ricorda il sito della Diocesi, con il lucernario e l’esposizione del Santissimo Sacramento): si parla dei cosiddetti notturni, che nella liturgia medioevale venivano cantati durante la notte. Ognuno è stato aperto da un salmo penitenziale, ed è proseguito con la lettura di un brano blblico o di un discorso di Giovanni Paolo II, Benedetto XVI o Francesco, dalle intercessioni e da una parte di silenzio.

Un passaggio importante pronunciato dal vescovo Lafranconi durante la veglia: “Qualcuno mi ha detto che la veglia di preghiera è una bella iniziativa, ma è inefficace perché chi decide è da tutt’altra parte e sta facendo dell’altro. Ebbene noi preghiamo proprio per i grandi della terra perché possano riscoprire la vicinanza di Dio e così riconoscere la dignità dei loro fratelli”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

 

© Riproduzione riservata
Commenti