9 Commenti

Assessore-imbianchino Bordi ridipinge la casetta del custode

imbianchino

L’assessore diventa imbianchino per un giorno. In vista del riutilizzo della ex casetta del custode dei Giardini Pubblici, abbandonata da alcuni anni, Francesco Bordi ridipinge personalmente le pareti delle stanze al piano terra, dove venerdì prossimo si insedieranno  volontari della Fiab (Federazione amici della bicicletta)  e le 14 guardie ecologiche  volontarie (Gev). “Non c’era tempo per affidare il servizio, ho deciso di mia iniziativa per accelerare tempi” spiega l’assessore, in polo gialla e jeans. La pittura è fornita gratuitamente dal colorificio Piccioni. “La presenza delle Gev – spiega Bordi – sarà importante come punto di presidio del territorio perché da quando abbiamo aperto l’aiuola centrale dei Giardini all’utilizzo ludico, qualche problema c’èstato. Le Gev sono in contatto radio col comando della Polizia Municipale e possono così allertare in diretta gli agenti”.

L’assessore-imbianchino, che ha le deleghe all’Ambiente e alla Polizia Muncipale, conta di finire in giornata il suo lavoro. Le due stanze al piano terra sono per il resto in buone condizioni, con travi a vista e impianto di iluminazione praticamente nuovo. Il piano superiore al momento invece non verrà utilizzato.

Lo scorso gennaio il Comune aveva sondato la disponibilità di soggetti che operano nel campo della promozione turistica, del patrimonio storico, artistico ed ambientale per l’affidamento degli ambienti posti al piano terra della ex Casetta del Custode. Si erano fatte avanti due associazioni che, in seguito, hanno rinunciato.

Da qui la proposta di Bordi di collocare nella struttura le Guardie Ecologiche Volontarie, che si dedicano ad attività di promozione del territorio, in particolare dei parchi, attività di sensibilizzazione contro l’abbandono e il maltrattamento degli animali; tutela della fauna e della flora, attività di informazione della cittadinanza sulla raccolta differenziata e conseguente attività di controllo e sanzioni contro l’abbandono di rifiuti sulle strade comunali e sulle aree pubbliche. Negli ultimi tempi hanno dato un efficace supporto nel controllo delle principali aree verdi della città.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti
  • Alessia Manfredini

    Singolare, ma è piu credibile che l’assessore abbia avuto problemi con i dirigenti e funzionari in Comune per affidare i lavori.
    La programmazione non è certo l’ingrediente forte della giunta Perri.

    • Il Puma

      Ok Alessia, ma allora va a dargli una mano… almeno un sostegno morale! Ecco: compragli un pennello appropriato… quello che usa è evidentemente troppo piccolo!
      Povero assessore dal pennello piccolino!!!

  • l era mei che se fiva daa an en penel pusee grand..se nò a Nadal lè amò lè cun chel penelin…

  • Il Dio Padus

    Lodi all’assessore, al suo impegno ed alla sua volontà. Ma sottolineo che sono gesti isolati, per quanto generosi, che non rispecchiano un quadro operativo generale, un progetto per la città. In questo senso (anche se con differenze di credo politico) non si discostano molto dai colpi del “piccone risanatore” in Via dei Fori Imperiali o dai colpi del “clistere risanatore” della nipote del “piccone”…

  • Quaqquaraqquà

    La mentalità sbagliata di questo Paese: si rinuncia a far lavorare ditte locali, sicuramente più professionali, e non si taglia su costi inutili che vengono mantenuti. Per ogni Sindaco o Assessore che taglia l’erba, imbianca e pulisce i cessi, ci sono lavoratori che restano a guardare. E dirigenti che pure loro restano a guardare senza far nulla, ma prendono stipendi stellari. Voglio vedere quanto dura questa stanza tinteggiata in mezza giornata, fra 2 giorni è da rifare!

  • JANE ALQUATI

    Rimango sempre basita delle cattiverie gratuite. Bravo Francesco.

    • cat,invece de staa chì a leger le cativerie,và a daghe na maan no???

  • Camilla

    …quando hai finito con quella casetta c’è la mia da ritinteggiare cosi fai pratica per il ” futuro”…

    • carlo

      mi sa che di pratica gliene serve parecchia….con quel pennello non finirà mai e per di più sembra aver cominciato dal basso