Commenta

Sicurezza: carabinieri, controlli intensificati Arresti e denunce

minimoto

Nella serata di venerdì 20 settembre il comando provinciale dei carabinieri di Cremona ha intensificato il controllo del territorio, impiegando oltre quaranta pattuglie. Gli uomini delle Compagnie di Casalmaggiore, Cremona e Crema hanno eseguito numerosi posti di blocco lungo le principali strade della provincia, aumentato i controlli negli esercizi commerciali e nelle zone residenziali maggiormente colpite dai furti in abitazione.

I carabinieri di Crema hanno individuato e arrestato Luca H.,  pluripregiudicato di origine sinti, domiciliato nel milanese, sorvegliato speciale, trovato in possesso di attrezzi atti allo scasso. Era alla guida di un’auto rubata a Pavia il 5 settembre scorso. All’interno del bagagliaio sono stati trovati numerosi oggetti rubati, tra cui del materiale antinfortunistico (già restituito al legittimo proprietario), due caschi e una minimoto (si sta cercando il proprietario).

Denunciate anche quattro persone per possesso di droga finalizzato allo spaccio. In azione i militari di Crema, Scandolara Ravara e Soresina. Sequestrati 150 grammi di hashish, 10 di marijuana e un sacchetto contenente semi della medesima sostanza che sarebbero stati utilizzati per creare una piccola piantagione nel cremasco.

E ancora: tre minori di origine magrebina sono stati segnalati al tribunale per i minorenni perché trovati in possesso di una bicicletta rubata a Romanengo.

Sono state anche estese le ispezioni a pregiudicati e soggetti gravati da misure limitanti la libertà personale. Durante i controlli è stato appurato che tre persone non avevano ottemperato alle disposizioni in materia di misure cautelari e preventive. Verranno quindi segnalati alle autorità competenti per un ulteriore irrigidimento dei provvedimenti.

Numerose, infine, le contravvenzioni al codice della strada: fermate  diverse persone sprovviste di patente di guida (mai conseguita) e della prescritta copertura assicurativa.
Circa 300 i mezzi complessivamente fermati e controllati, quasi 400 le persone identificate.

© RIPRODUZIONE  RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti