2 Commenti

2 furti in pochi giorni, romena bloccata e arrestata dall'Arma

carab

AGGIORNAMENTO – E’ stata bloccata per la seconda volta, in pochi giorni, dopo un furto in un negozio. Questa volta però per la donna, una romena di 38 anni, non è partita solo una denuncia: in mattinata, infatti, durante il rito direttissimo il giudice ha convalidato l’arresto scattato nel tardo pomeriggio di lunedì e ha disposto l’obbligo di firma (tre volte a settimana) in attesa del processo. La 38enne, che solamente sabato scorso era stata denunciata dal Nucleo operativo e radiomobile dei carabinieri per un furto all’Esselunga, è stata notata nelle scorse ore dentro il Globo di via Fiamme Gialle dal personale di vigilanza del centro. Dopo aver rotto le placche antitaccheggio si è allontanata con capi di abbigliamento per un valore di circa 100 euro. La segnalazione arrivata alla centrale operativa dell’Arma ha portato all’intervento dei militari di quartiere della stazione di Cremona, coordinati dal maresciallo Gianni D’Alfonso. Sulla base della descrizione ricevuta, i carabinieri hanno individuato e bloccato la romena: alla luce della reiterazione della condotta e della violenza usata per rubare i capi, fanno sapere dal Comando, si è proceduto con l’arresto.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti
  • obbligo di firma???dopo due furti uno dietro l altro,questa si prende”l obbligo di firma???”e se fosse stata italiana?
    ecco perchè arrivano tutti in italia!il paese dove fare reato è lecito!

    • cremona1983

      pienamente concorde. tutti i giorni qualcuno di questi ne combina una… non voglio essere razzista, ma sinceramente certa gente andrebbe rispedita a casa anche a calci nel sedere. il buono e il marcio appartiene a tutte le nazionalita’ ed a tutto il mondo, ma questi qua’ se ne fregano di tutto e tutti. . . rimandarli a casa loro no? ne guadagnerebbero tutti , compresi i loro connazionali onesti