11 Commenti

Caso inceneritore, Pd all'attacco 'Chiarezza sul futuro dell'impianto. Comune e Aem, la mano destra non sa cosa fa quella sinistra'

evid-inceneritore

Il Partito democratico chiede chiarezza sulla questione del futuro dell’inceneritore e attacca: “Comune e Aem, la mano destra non sa che cosa fa la mano sinistra”. La nota viene firmata dai consiglieri comunali Alessia Manfredini, Maura Ruggeri, Roberto Poli e Caterina Ruggeri. “Nemmeno una settimana fa – si legge – il Comune votava, prima  in Giunta, poi in Consiglio comunale, un indirizzo che prevedeva una serie di azioni tra cui la richiesta al gestore di analisi e valutazioni di soluzioni impiantistiche del trattamento del rifiuto residuo diverse dall’incenerimento e dal conferimento in discarica e con l’implementazione della raccolta differenziata, del riuso e del riciclo, uno stop graduale all’incenerimento. Oggi, da indiscrezioni pubblicate a mezzo stampa, la partecipata al 100% del Comune di Cremona parrebbe già avviata ad ammodernare (rifacendo completamente le due linee) l’inceneritore, per farlo diventare sovraprovinciale e per bruciare i rifiuti provenienti non solo dalla città e dintorni, ma anche dal sud Lombardia”.

In arrivo un’interrogazione, con richieste di confronto e con un invito a finalizzato a favorire la partecipazione della cittadinanza. “Ma la partecipata – chiedono i consiglieri democratici – agisce in nome e per conto di chi? La Giunta Perri è o era a conoscenza di questa intenzione? Ci pare che qualcosa tra il Comune, l’Aem e Lgh non funzioni”. “Per questa ragione, per avere chiarezza, domani depositeremo – anticipano Alessia Manfredini, Maura e Caterina Ruggeri e Roberto Poli – un’interrogazione per chiedere al Sindaco: se corrisponde al vero la notizia apparsa sui giornali; se intende acquisire tutta la documentazione relativa all’inceneritore, e le ultime comunicazioni tra Aem e Regione Lombardia; se non ritiene doveroso, per rispetto e  coerenza dell’indirizzo politico votato in consiglio comunale, prendere le distanze da qualunque scelta si discosti da tale direzione  e agire di conseguenza; se non intende promuovere momenti di partecipazione con i cittadini sui temi che riguardano il futuro dei rifiuti in provincia di Cremona”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti
  • Maurizio

    Ma come???? Ma Albertoni,Corada ecc….Non sono del PD????Cosa devono chiedere??? Hanno scaricato le batterie della memoria????che si inizi a pensare alla Salute e al risparmio delle bollette per gli abitanti Cremonesi ma con applicazioni concrete non parole e stipendi onerosissimi per Lor Signori comandanti del Potere Locale.W Grillo ed i Grillini Grigiorossi. By Maurizio

  • Angelo

    Ma queste cosa propongono ed a quali costi? L’ultima cosa che ho percepito era un sistema costosissimo in atto a Treviso. Per i Cremonesi significa un aumento del 40%. Davvero democratico e popolare questo partito.

  • massimiliano

    Cremona ha capito tutto…..fate solo chiacchere e per di più dannose alla cttadinanza!!!!!! Volete solo mantenere le poltrone assegnate e privilegi….stiamo arrivando…..W M5S !!!!!!!!!!!

  • ERREERRE

    L’anno prox finalmente ci saranno le elezioni comunali…

    Mi auguro davvero che ci sia un bel cambiamento a Cremona: a casa sia maggioranza che opposizione! Non hanno nulla da dare alla città! Cremona si sta spopolando: nascondetevi pure dietro lo spettro della crisi, ma cosa avete fatto in concreto?! Mi riferisco sia a maggioranza che opposizione… a me pare nulla. Anzi, se possibili ancora meno.

    ps: ma all’opposizione oltre a Ruggeri e Manfredini chi c’è?!
    sicuramente sarò ignorante io, ma sento solo la voce di questi due Cons. e gli altri??????

  • luigi preiti

    Inceneriamo il PD e tutti i partiti !!

  • sandra

    Decenza ! Il mio è solo un appello alla decenza ! Oggi La Provincia ha ricostruito con correttezza chi volle l’ inceneritore anche contro la volontà popolare. Allora si chiamava Pds. Oggi si chiama Pd. Ieri si chiamavano Tadioli , Tiranti e Pizzetti. Oggi si chiamano Albertoni e Pizzetti. Chiedete a loro ! Oltretutto li avete in casa !!!!!

    • Il Dio Padus

      Sig. Francesco, crede che l’inceneritore sia l’unico terreno sul quale il Pd (o Pds) prima aveva gridato a favore e adesso grida contro? E la (semi) privatizzazione del servizio idrico (per la quale proprio l’ex sindaco Corada aveva spinto)?
      E il danno ingente che sta saltando fuori sotto Tamoil (era stato un certo senatore a minimizzare e a tranquillizzare, se non erro)?
      E guardi che con questo non intendo difendere l’operato della destra o schierarmi con i pentastellati… anche perché ero un elettore del centrosinistra… anche se adesso, francamente, sto valutando se continuare ad esserlo… veda un po’ Lei…

  • Maurizio

    Tanto e’ la fine di una Cremona comandata dai potenti Politici locali l’Alba della Cremona 2014 rappresentata dai ragazzi del M5S sta per arrivare basta solo attendere le elezioni 2014 Grilluni impegnatevi cazzoooooo

  • Daniele

    Saluti a tutti.
    La comunità europea ha dettato la gerarchia di come deve essere gestito il rifiuto
    1 prevenzione. Obbligare le aziende a produrre meno rifiuto es. imballaggi più ridotti
    2 recupero materiale. Preparazione per il riutilizzo ed il riciclaggio della parte ancora “nobile” del rifiuto
    3 recupero energetico. Dai termovalorizzatori ottenere il massimo rendimento energetico (elettrico/termico)
    4 smaltimento in discarica

    Questa gerarchia in ordine d’importanza è stata recepita dalla regione Lombardia nell’ultimo programma regionale di gestione dei rifiuti , bollettino ufficiale. Serie ordinaria n.34 martedì 20 agosto 2013 da pag. 56-58
    Per chi può veda la direttiva europea 2009/12/CE art. 4
    Grazie per l’attenzione

  • bungatore

    forse io so da chi prendono ordini………ma non ve lo dico………!!!

    Quousque tandem…………abutere patientia nostra

  • Elettore deluso

    Ma questi consiglieri sanno cos’è il riformismo? Chi lo pratica, in europa, dice cose molto diverse da questi fondamentalisti neobucolici. In Italia il PD non è nè laico nè riformista..che delusione.