14 Commenti

Centro Sociale in via Belfiore impedisce sfratto di famiglia

antisfratto

Altra azione del Comitato antisfratto di Cremona, dopo l’occupazione di sabato della palazzina popolare di via Platina, dove continuano ad alloggiare abusivamente una decina di famiglie. Una decina di giovani al seguito del leader storico del centro sociale Dordoni Mario Bini sono scesi di nuovo in strada, questa volta in via Belfiore. Il motivo? Impedire l’accesso dell’ufficiale giudiziario e, dunque, l’esecuzione dello sfratto di una famiglia di stranieri. Obiettivo raggiunto. Un’ora di trattative con i membri del Comitato, barricati davanti all’ingresso del palazzo sotto l’occhio della Digos, e poi il rinvio del provvedimento di sfratto di un mese.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti
  • Roby

    MA BASTAAAAAAAAAAAA!!!! Se non hanno diritto via fuori dalle scatole!!! Non se ne può più di sta gentaglia!!! BASTA BASTA BASTA!!!!

    • Gandhi

      Io invece di auguro che la tua casa vada in fiamme e nelle conseguenze tutto vada per il peggio. BASTA! BASTA! Non se ne può più di questi commentatori indifferenti e egoisti!

      • alessandro1983

        COMMENTATORI EGOISTI? vorrei porti una domanda: se tu avessi una casa di proprieta’ data in affitto, e chi ci abita non ti pagasse niente , cosa faresti? andresti avanti a pagare tu rimettendoci del denaro?

      • Roby

        Gandhi….perché non vai in India che ti scambiamo con i nostri marò del San Marco illegalmente detenuti…che di buonisti in Italia ne abbiamo piene le scatole! Domandina veloce veloce…Ma perché non te li porti a casa tu?

      • Il giò

        E io spero che a te vada peggio il doppio…

    • Xheni

      SE gli stranieri emigrano dai loro paesi di origine un motivo ci sarà. Ed è lo stesso motivo che hanno avuto le famiglie italiate immigrate in paesi europei e non: avere un futuro migliore per se’ e per i propri figli. Mi sembra giusto che chi non paghi l’affitto (italiano o straniero, chiunque esso sia) debba liberare la casa. Ma la legge italian prevede che ogni cittadino italiano o comunque con la cittadinanza italiana debba avere un tetto sotto cui stare. Ma OVVIAMENTE si guarda solo una faccia della medaglia: quella che conviene di più ai grandi rappresentanti che devono gestire questo apparato burocratico, che ultimamente è mal gestito e amministrato in base al proprio interesse e profitto.
      NB: Nel comune di Cremona ci sono UN SACCO di case che con dei piccoli lavoretti possono essere agibili. Ma è il comune di Cremona che vuole guadagnare soldi attraverso dei sotterfugi provocando tutto questo casino. Quando le cose possono essere semplici se si dovesse pensare ogni tanto a far bene il lavoro per cui si è stati eletti!

      Detto ciò la gente parla e stra parla, ma finchè non ci si ritrova in quelle condizioni non capirà mai come ci si sente e come funziona quest’Italia.

  • Ale

    Roby ti auguro nella vita di avere sempre la possibilità di un tetto sulla testa.

    • alessandro1983

      ok concordo, ma se non paghi e’ giusto che vengano mandati fuori, sia stranieri che italiani…. che se li prendano in casa loro se stanno cosi’ a cuore

  • luca

    fa parte dei giovani anche il sigonore con la barba?

    • grigiorosso61

      E’ il grande Leandro Cavaglieri.

  • alfio

    ma che belle faccine pulite…
    si vedono le persone che lavorano e che sono sempre disponibili per il bene comune.
    ma cosa c’entra il signore anziano nella foto? è un giovane dei centri sociali? adesso reclutano anche i baby pensionati?
    tutti e tre dal barbiere e a portare i vestiti in tintoria!

  • Xheni

    Ah, e una grande ammirazione per questo Comitato anti sfratto! Sono gli unici ad aiutare VERAMENTE le famiglie più bisognose e a far valere i diritti dell’uomo e i doveri dello stato. Perchè voi che vivete nelle vostre calde case e che avete i genitori che per vostra fortuna hanno ancora un lavoro e, magari ben retribuito, con cui possono permettersi di pagare tutte le spese enormi che ci sono, non vi rendete conto che lì fuori, magari dietro all’angolo di casa vostra o sotto al ponte sopra al quale passate ogni giorno beati e felici c’è gente, magari anche con bambini piccoli, che deve subire il freddo e prendersi cura dei propri figli passando le notti senza un tetto. Lo stato italiano purtroppo pretende denaro con interesse anche senza aver pagato magari il povero operaio che si fa in quattro!

    Complimenti a questo Comitato! DAVVERO!

  • ruggero

    perchè non ti porti a casa tua i tre fanciulli nella foto sopratutto quello con la barba?
    Se scrivete certi commenti è solo perchè siete soli e invidiosi
    state da bravi a cuccia e magari fate tutti insieme in tintoria…

  • Davide