2 Commenti

Acciaio liquido da siviera, pompieri da Arvedi nella notte

vigili-del-fuoco

Vigili del Fuoco all’acciaieria Arvedi nella notte, intorno alle tre. L’intervento per uno sversamento di acciaio liquido dalla siviera, ovvero il grande ‘catino’ sotto la colata dal quale poi il materiale viene avviato a stazioni, denominate “forno siviera”, in cui si effettuano le operazioni metallurgiche come l’eliminazione di impurità non metalliche e l’aggiunta di piccole frazioni percentuali di altri metalli in dipendenza dell’analisi richiesta dal tipo di acciaio in corso di produzione. Acciaio liquido ad altissima temperatura che si è incendiato e poi si è spento da solo. Nessun ferito.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti
  • roby27

    vedremo il servizio a cremona1? mah…

  • Daniele

    Ecco una notizia che non vedremo mai sulla provincia
    Come le proteste di chi abita a Spinadesco quando hanno costruito il nuovo impianto

    Lui ammoderna, ma come tutte le acciarie non inquina ma purifica l’aria
    Il nostro assessore all’ambiente/imbianchino non ha mai preso le difese di chi abita vicino all’impianto

    Troppo rischioso o non abbastanza vendibile per le prossime elezioni?