15 Commenti

Mille Miglia: nella nuova edizione Cremona è fuori dal percorso

mille-miglia

“Tagliata” la tappa di Cremona della Mille Miglia. Oggi a Brescia è stata presentata l’edizione 2014 della celeberrima manifestazione che durerà un giorno in più, ma che salterà di fatto il lato sud della Lombardia. Dunque da Mantova le auto storiche andranno direttamente a Brescia tagliando fuori Cremona e Casalmaggiore. Una grossa perdita per la città del Torrazzo che quest’anno festeggia “Cremona città dello sport” e che da sempre è la penultima tappa della Mille Miglia. La gara, che partirà da Brescia il prossimo 15 maggio, durerà un giorno in più, con l’aggiunta di una tappa, da percorrere domenica mattina fino all’arrivo a Brescia. Dopo la partenza, il tracciato resterà invariato fino a Vicenza, dove le vetture punteranno verso Marostica e Bassano del Grappa. La prima tappa si concluderà a Padova con la carovana che pernotterà a Thermae Abano Montegrotto, da dove venerdì mattina partirà la 2 tappa.
Anche la seconda giornata prevede numerose novità: dopo San Marino si proseguirà verso Riccione e poi a sud, sulla costiera adriatica, fino a Loreto. Poi a L’Aquila, per un passaggio simbolico, così come avvenne nel 1997 in Umbria – quando la Freccia Rossa transitò tra le tende dei terremotati della regione – e nel 2013, con il passaggio in Emilia Romagna. La seconda tappa sarà conclusa con la passerella nel cuore di Roma. Sabato 17 maggio, l’inizio della terza tappa sarà identico a quello degli scorsi anni, con i consueti passaggi a Ronciglione, Viterbo, Radicofani e Siena, località molto legate alla Mille Miglia. In seguito, il road-book indicherà una svolta a sinistra, verso Volterra, Lucca e Pisa, prima di affrontare, come nel 1947 e 1948, i Passi della Futa e della Raticosa, fino a Bologna, dove gli equipaggi pernotteranno nel centro storico, da dove ripartiranno poi la domenica mattina.
La quarta tappa, mai disputata prima, prevede il passaggio a Reggio Emilia, sacrificata lo scorso anno a favore delle zone colpite dal sisma, a Modena e a Mantova. L’arrivo a Brescia, domenica 18 maggio poco prima dell’ora di pranzo, po premiazioni nel pomeriggio.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti
  • contribuente imu

    E che ne restasse via per un bel po. Non ne sentiremo proprio la mancanza.

    • millemigliaforever

      Forse non la sentirà lei, ma migliaia e migliaia di cremonesi come me si, anche per l’indotto e l’immagine internazionale che porta e genera una così importante manifestazione, la rievocazione storica della corsa più bella del mondo..! Sarà una grave mancanza per la nostra città, una sera all’anno in cui i più grandi collezionisti di auto al mondo e i più bravi piloti, scoprono le bellezze della nostra Italia, e nello specifico, la bellezza della nostra Cremona e piazza del Duomo.
      Noi non ce ne accorgiamo, ma anche finita la corsa, rimangono molte foto del passaggio della millemiglia attraverso la nostra città (come nelle altre tappe), e fanno il giro del mondo, invitando anche molti stranieri a visitare la città, anche in altre occasioni oltre alla gara (di regolarità, non di velocità, tengo a precisare).
      Questo cambio di percorso quindi non gioverà all’immagine, e anche al tornaconto economico di Cremona..
      Continuiamo cosi, a buttare via tutte le eccellenze e le manifestazioni che ci rendono importanti..!!!!
      Quindi sarete contenti voi zotici, pseudo-ambientalisti e chiusi mentalmente, che vi lamentate dell’inquinamento prodotto da qualche decina di auto per tre ore in un anno, mentre viviamo 365 giorni all’anno con lo smog e pm10 tra i più alti in europa..!!!!!!
      MILLEMIGLIA TI ASPETTIAMO NEL 2015..!!!!!

    • andreas

      hai ragione

      • lorenzo

        sono d’accordissimo con “millemigliaforever”. soprattutto con l’ultima parte del commento.

  • Altrenativepadane

    Gli appassionati dela MilleMiglia andranno a Mantova a vederla, è a meno di 60 Km. da Cremona non è poi così lontana.

    • Una che legge

      MA LO CAPITE CHE ERA/È una manifestazione che permette chi esercita in questa città di avere fatturato???

      NON LO CAPITE PROPRIO CHE SE CREMONA VIENE ESCLUSA DA TUTTO… il NIENTE LA FARÀ DA PADRONA, PIÙ DI ORA, IN QUESTA CITTÀ DI FANTASMI??????

      ma lo volete aprire quel cervellino che è più un soprammobile nella vostra scatola cranica che altro????

      • fatturato di chi??
        ultima edizione cremonese..ne approfitto per andare a vedere sti”bolidi”con un amico che viene dall estero..rimane molto sorpreso nel vedere queste auto ed anche il bellissmo scenario della piazza cremonese…..ma…cè un ma..non c era un negozio aperto!!!!gli unici che fatturavano erano bar e ristoranti!forse per loro è una manna..per il resto lasciamo perdere.cremona non merita nulla!ed i negozianti che poi fanno le lacrime di coccodrillo perchè non aprono i negozi quando ci sono centinaia di tusisti?ora aspetto quello che dice”..ci costa piu l apertura che stare chiusi!”

  • Roby

    Anche le vacche con le loro flautolenze contribuiscono al l’inquinamento atmosferico sicuramente non saranno un centinaio di auto a creare problemi per poche ore

    • Millemigliaforever

      Concordo pienamente con te!!!!

  • Roby

    Cremona città europea dello sport che si fa sfilare la mille miglia da sotto il naso , comunque una passerella importante per il nostro territorio come al solito gli altri stanno con glio occhi ben aperti e vigili mentre Cremona dorme sogni lunghi e tranquilli

  • pendolarestanco

    è un andazzo quasi cronico: molti post sono scritti con il neurone in libertà, ovvero con le dita che pascolano inutilmente sulla tastiera.
    a molti consiglio di leggere qualche cosa su di un argomento che si chiama “analisi costi/benefici”, aggiungendo la difficoltà ulteriore della catalogazione tangibile/intangibile. e credo proprio che i nostri (s)governanti riposino: vedi quanto per ora non accade con expo15. e come esempio ricordo che le fotografie del passaggio 1000miglia sono fra le poche fotografie che arrivano sulla stampa nazionale riguardo cremona (a parte inquinamento Tamoil, ops). certo che se alcuni (s)governanti dicono che la città europea ha solo portato oneri a loro chiedo: ma cosa avete fatto per indurre un indotto a cremona? mi verrebbe da dire: nulla se non rimanere in attesa di tutto perchè siam cremonesi. poerelli noi!

  • andreas

    igga te ghet reson. Per vedere quater VIP de m….a se fa en casen dela madona. Andate nei negozi di modellismo e comperate le macchinine d’epoca e magari fate una mostra in Piazza del Duomo sotto le stelle ci guadagnerete. Cremona che vi piaccia o no’ non fara’ mai il pieno di turisti come le vicine Mantova, Pavia, Ferrara ecc…ecc. Non vi va mai bene niente e non accettate niente. Su, su cercate di rilassarvi siete molto stressati.

    • pendolarestanco

      cremona faceva “turismo”, poi si è adagiata sul turismo della mezzagiornata a favore di mantova e milano (ovvero toccata e fuga) ed ora, i dati ci sono e basta leggerli, pure quello è stato cannibalizzato. confermo che i nostri (s)governanti ci mettono pesantemente del loro: per esempio s.sigismondo data alle monache di clausura è follia allo stato puro. comunque mai un commento con qualche base: anche il suo fa uso di m… e di stress, argomenti una cippa!

      • Roby

        I nostri s governanti hanno chiuso un buco presente da decenni in pieno centro cittadino .
        I nostri s governanti hanno inaugurato il museo del violino con relativo auditorium mancante nella città della musica .i nostri s governanti hanno asfaltato strade e inaugurato parchi cittadini nell’arco di 4 anni le altre amministrazioni hanno lasciato la città nelle condizioni che ben sappiamo ora non resta che a noi riportare i turisti a Cremona e smetterla di piangersi addosso , di lamentarsi e di fare i soliti tira indree “poche idee ma sempre molto confuse “

  • andreas

    correggo: ha ragione contribuente IMU