Commenta

Maroni a Grenoble, salta Giunta regionale e anche l'assegno ai cassintegrati

lavoro

Roberto Maroni vola a Grenoble per firmare l’accordo marco-regionale europeo per l’area alpina e così salta la seduta di Giunta che avrebbe dovuto sbloccare la cassa integrazione in deroga per i lavoratori lombardi. I sindacati lo hanno appreso nel tardo pomeriggio di venerdì, andando su tutte le furie. “Ci sono migliaia di lavoratori in attesa da mesi”, afferma Donata Bertoletti, segretaria generale Cgil, “Si può immaginare quanto fosse attesa. Adesso dovranno aspettare la giunta di venerdì prossimo”.

Quello che il governo regionale  aveva promesso di fare oggi, era un atto politico di assunzione di responsabilità rispetto alle somme destinate alla cassa integrazione in deroga, relative al primo semestre 2013,  non ancora erogate dal Ministero del Lavoro, ma che la regione è disponibile ad anticipare.  Gli uffici tecnici sono già pronti ad emettere il decreto che sblocca gli assegni per i lavoratori disoccupati, inclusi i cassaintegrati del mantovano colpiti dal terremoto. Ma senza la delibera di giunta il passaggio tecnico non può avvenire. Di qui la rabbia e la delusione dei rappresentanti dei lavoratori. Dopo la doccia fredda della mancata convocazione di Giunta, gli uffici regionali si sono subito messi in contatto con le segreterie regionali dei sindacati Cgil Cisl e Uil per assicurare che il 25 ottobre verrà sicuramente approvata la delibera che garantirà la copertura economica.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti