Commenta

Arvedi riqualifica incrocio via Industrie Opera compensativa per l'ampliamento

incrocio

In arrivo a Spinadesco l’opera di compensazione concordata anni fa per l’ampliamento dell’Acciaieria Arvedi. Si tratta della riqualificazione dell’incrocio tra via Milano e via delle Industrie. 800mila euro, esclusi gli espropri, il costo dell’intervento, sostenuto dall’azienda. E’ stato sottoscritto il protocollo di intesa tra Provincia di Cremona, Acciaieria Arvedi spa e Comuni di Spinadesco e Sesto Cremonese. “Più sicurezza e fluidità – ha esordito il sindaco di Spinadesco Ferruccio Peccati – per un incrocio che ha dato numerosi problemi”. Nel progetto, previsto allargamento dell’incrocio con corsie di inserimento per imboccare via Milano da via delle Industrie e corsie di caricamento per chi deve imboccare la strada che conduce a Spinadesco. “Un’opera gentilmente concessa dal cavaliere Arvedi – ha proseguito il primo cittadino – Concordata in seguito al permesso di costruire in variante lo stabilimento nord. Ora ci auguriamo che i lavori partano velocemente”.
Così il sindaco di Sesto: “Questo atto certifica ancora una volta la sinergia tra Sesto e Spinadesco – ha detto Carlo Vezzini – E con la Provincia come ente coordinatore, sta a testimoniare lo sviluppo dell’acciaieria Arvedi in sinergia con territori”. “Il protocollo – ha dichiarato il presidente della Provincia Massimiliano Salini – ha il compito di completare un percorso. I cittadini devono sapere che anche quando ci sono volontà positive delle aziende, spesso capita di scontrarsi con dinamiche amministrative che non consentono di completare le opere nei tempi voluti. Quando ci sono realtà produttive importanti come l’acciaieria Arvedi, i risultati si ottengono”. “Questa opera testimonia la volontà di lavorare insieme, privato e territorio”, ha commentato l’amministratore delegato dell’Acciaieria Arvedi Maurizio Calcinoni. Sui tempi, però, ancora nessuna data certa di inizio lavori. “Conoscendo l’efficienza dell’Acciaieria Arvedi – ha concluso Salini – sono certo che saranno brevissimi”. “Ci siamo già mossi. Da oggi pomeriggio, con il protocollo firmato, ci attiveremo”, ha assicurato Calcinoni.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti