7 Commenti

Vandali in piazza Sant'Agostino, muri imbrattati per l'ennesima volta Comandante: 'Presto telecamera'

agostino

Non c’è pace per la zona di Sant’Agostino. Per l’ennesima volta, dopo varie operazioni di tinteggiatura seguite da altri blitz di vandali, i muri della scuola elementare Capra Plasio sono stati imbrattati. L’area rischia di ripiombare nuovamente in un profondo degrado. Impossibile dimenticare la situazione dell’anno scorso, quando la piazza si trovava immersa in segni e frasi (anche di natura oscena), tutto realizzato a colpi di bombolette spray (leggi l’articolo).

A ottobre 2012 la verniciatura volontaria ad opera dell’Associazione Alpini con materiale messo a disposizione del Comune (leggi l’articolo). A gennaio 2013 muri imbrattati (leggi l’articolo). Altre scritte a febbraio 2013, contro gli Alpini (leggi l’articolo). A marzo 2013 muri ripuliti ancora grazie dagli Alpini (leggi l’articolo), intervento preceduto da una risposta civile di bambini e maestre ai vandali con disegni incollati sulle scritte (leggi l’articolo). Ora l’ennesima beffa. Alla ventilata ipotesi di telecamere nell’area non ha fatto seguito fino ad ora un intervento dell’Amministrazione. La grandezza e il numero delle scritte comparse negli ultimi giorni non può ancora competere con quanto era presente qualche mese fa. Il rischio, però, è che senza controlli nel giro di qualche tempo tutto torni come prima.

“Il progetto delle telecamere sta procedendo – ha assicurato il comandante della Polizia Municipale Fabio Ballarino Germanà – Abbiamo già comunicato in Prefettura il progetto, in linea con il patto della sicurezza. Ora procederemo all’acquisto del materiale e alla posa per essere attivi tra dicembre e gennaio. Poi, il progetto andrà avanti e verrà incrementato sulla base della disponibilità economica”. Sette le telecamere che verranno comperate e posizionate. In piazza S. Agostino, corso Garibaldi (palazzo Cittanova), via XX Settembre (Palazzo Ala Ponzone), via Mantova/via dell’Annona (San Camillo), porta Romana, via Palestro/via Oberdan, via Palestro/via Fondulo, via Palestro/viale Trento Trieste, Piazza S. Antonio Maria Zaccaria (ad incrementare la telecamera già esistente).

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti
  • CREMONESE DOC

    Telecamere? Mi fate ridere, cremona e’ stata vergognosamente imbrattata di scritte su tutti i muri del centro e non solo, da quei bravi ragazzi dei centri sociali, il tutto anche sotto l’occhio vigile delle forze dell’ordine (vedi manifestazione contro casapaund) e nessuno ha fatto niente, anzi, gli si rinnova il contratto per il loro spazio (a scapito dei cittadini), gli si permette di occupare abusivamente palazzi, entrano nei locali buttando fango sui clienti, …. e adesso mi vengono a dire che le telecamere serviranno come deterrente? Siete ridicoli!
    Volete risolvere il problema? eliminate quei teppistelli da quattro soldi che credono di poter far tutto liberamente, l’unica cosa che fanno, e’ creare un danno d’immagine alla città rovinandola, di destra o sinistra che siano, hanno rotto le palle, loro e l’immobilismo delle istituzioni verso di loro!

  • marco

    Bene….vediamo se una volta presi gli faranno ripulire con la lingua i muri sporchi o se tutto questo basterà solo a foraggiare qualche azienda “amica” con qualche soldino uscito dalle casse comunali.
    Diciamo anche che le valorose pattuglie della Polizia Comunale transitano regolarmente…..per appioppare di multe le auto arrivate lì solo per recuperare i bambini a scuola:
    E vogliamo parlare del patetico “Permesso Transito scuola” dal costo di € 4 per ogni targa, per poter avere il “privilegio” di poter recuperare i figli a scuola?????

    • mah

      Non se la prenda con i vigili che fanno ciò che viene loro ordinato. Sono padri e madri di famiglia che spesso fanno il loro lavoro con estremo disagio, ma tant’è…….

      • acab

        Non se la prenda con chi ha sganciato le bombe contro Hiroshima e Nagasaki, erano solo padri di famiglia che facevano il loro lavoro con estremo disagio.

        Il paragone non vale la metafora, ma il messaggio non cambia: il libero arbitrio non si offusca giustificandolo con l’obbligo del compito; siamo essere umani non marionette.

        P.S.
        Chi imbratta crea un proprio significato, chi punisce viene ordinato dal significato.

        • CREMONESE DOC

          Caro acab, la democrazia e’ bella perché ognuno può esprimere la sua idea, vorrei vedere però che significato daresti a casa tua totalmente imbrattata con scritte!
          Io ai miei figli insegno ad esprimere civilmente le loro idee, senza offendere e senza danneggiare altre persone o cose, questa la chiamò civiltà, il resto non so, devo ancora trovare le parole giuste, sicuramente e’ codarderia visto che le scritte vengono fatte di notte di nascosto o di giorno protetti da caschi e bastoni!

        • mah

          acab sei grande !! se tu non ci fossi saresti da inventare. Esprimi i tuoi concetti (assurdi) in modo così surreale che sei estremamente divertente. Secondo me, sei da servizi psichiatrici, ma vivaddio hai vivacizzato questo blog che ultimamente si è alquanto uniformato.

      • marco

        Ma lei ha mai assistito a scene da circo che spesso capitano da quelle parti? Si è costretti a spiegare tutte le volte che forse se i genitori si trattengono per più di 15 minuti non è perchè vanno a farsi un giro in centro ma semplicemente perchè i bambini esco con qualche minuto di ritardo? e magari ci sente rispondere “stiamo curando le macchine che sono ferme da 20 minuti? e ti inveiscono pure contro?
        Un conto è un ordine? da chi poi proprio me lo deve spiegare…..un conto è comprendere!!!
        Chissa perchè a 10 metri di distanza (zona Beata Vergine) macchine parcheggiate su marciapiedi o che impediscono il passaggio non fanno ciò che viene ordinato? mah chiesa perchè?