6 Commenti

Dal 7 gennaio ticket sosta da 1,50 a 1,70 euro l'ora

parcheggio

E’ ufficiale  e scatterà dal 7 gennaio l’aumento della tariffa oraria nei parcheggi gestiti da Saba. Il Comune fa sapere che era necessario rispettare  la convenzione del 25 marzo 2002 tra Comune di Cremona e Società SABA Italia S.p.A. per la progettazione, realizzazione e gestione del parcheggio sotterraneo sotto piazza Marconi. Alla decisione il Comune è giunto dopo lunghe trattative, riuscendo ad ottenere che la tariffa venisse portata ad 1,70 euro mentre inizialmente la richiesta del privato era stata di 1,80 euro a partire dal 1° luglio 2013, con l’aggiunta di 150 posti in superficie  (alla fine invece i posti ceduti a SABA sono stati 135). Si è inoltre ottenuto il blocco del costo per due anni, cioè fino a gennaio 2016. La data del 7 gennaio è stata dceisa tenendo in considerazione che questi ultimi due mesi dell’anno sono abitualmente sono molto importanti per le attività commerciali.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti
  • Giulia

    Vi ringrazieremo con una X sulla scheda elettorale su un nome diverso da quello di Perri.

  • Dott Garda meglio

    Perri: no. Corada: no, no. Bodini: no, no, no.
    Ma uno giusto lo riusciremo a trovare?
    Per lo meno uno che faccia quanto scritto sul suo programma.
    Si succedono persone che promettono di tutto per farsi eleggere
    e poi incassano lauti stipendi per quattro anni non facendo altro che spendere malamente i nostri soldi. Come disse il grande Longanesi: “Alla manutenzione preferiscono l’inaugurazione…”
    Pensiline, parcheggi inutili, cementificazione selvaggia, inceneritori e acquisto discariche in Puglia, ostelli inutilizzati, maxischermi, strade nuove inutili e vecchie come groviera, marciapiedi impraticabili, raccolta rifiuti pietosa, isole pedonali notturne, aria irrespirabile, piste ciclabili fantasma, scuole a pezzi, bonifiche assenti, case davanti a discariche e depositi idrocarburi, etc.

  • CREMONESE DOC

    Blocco dei costi fino al 2016, vuol dire che il PD che vincerà le elezioni a mani basse, farà abbassare il costo orario!
    Il problema non è solo il costo orario, ma che in alcune zone bisogna pagare cifre folli solo per scendere dal medico a prendere una ricetta (totale 5 minuti forse) o gli ausiliari piombano come condor a multarti!
    A me va anche bene 1,70 euro all’ora, ma impostate anche una tariffa minima per 15 minuti oppure insieme al biglietto allegate un buono gratis per una corsa sui mezzi pubblici, cose che avvengono normalmente nelle città vicine!
    Anche i commercianti potrebbero proporre una cosa del genere, ma forse sono troppo impegnati in lotte interne!
    Cari amministratori di Cremona, uscite dalla città, guardate le realtà confinanti, solo così, prendendo spunto dalle cose che funzionano potrete far crescere Cremona, che siate di destra o di sinistra!

    • Paolo Mantovani

      Lei ha fatto due proposte correttissime, che, vado a memoria, sono state fatte all’amministrazione almeno tre anni fa, e riprese più e più volte. Insieme alla mezz’ora gratuita, ecc…
      Nulla è stato fatto.
      Le lotte interne servono a (cercare…) di risolvere situazioni, che altrimenti impediscono di lavorare… Sicuramente sarebbe meglio non essere costretti a farle.

      • CREMONESE DOC

        Mi vien da dire meglio tardi che mai! Se è tre anni che fate queste ed altre proposte bisogna dire che almeno la giunta Perri un merito l’ha avuto, vi ha svegliato dal torpore del centrosinistra!
        Comunque in città come Brescia, Mantova, Verona, Parma, certi servizi sono attivi da almeno 8 anni!
        Cremona a differenza delle altre città si gira benissimo a piedi o anche in bici, basterebbe aumentare i parcheggi per le due ruote e sistemare i marciapiedi, inoltre ci sono parcheggi a due minuti a piedi dal centro (ex tranvie e foro boario) che il weekend sono vuoti, eppure camminare fa bene!
        Concludendo, giusto lamentarsi per il caro parcheggi, ma non usiamolo come scusa per la poca gente in centro!
        Comunque mi vien da dire, non mollate, andate avanti a far proposte, ma fate anche un bagno di umiltà, se volete anche voi potete rendere il centro più accattivante!

        • Paolo Mantovani

          Veramente non ricordo questo “torpore” con il centrosinistra. I problemi erano sostanzialmente gli stessi, solo che ultimamente sono stati acuiti dalla crisi.
          Concordo che anche “noi” commercianti potremmo ottenere e fare molto di più.
          Ma da come scrive, capisco che lei non è un commerciante e vive la categoria attraverso i giornali.
          Purtroppo, dire “voi commercianti”, non ha nessun significato. I commercianti sono degli individualisti spinti, assolutamente disuniti. Se avessimo un minimo di coesione, potremmo fare moltissimo, con benefici enormi.
          Ma questo è un puro esercizio utopico.