Commenta

Minacce e atti intimidatori, 31enne fermato per estorsione alla madre

estorsione

AGGIORNAMENTO – Un mese fa era stato arrestato dalla polizia con l’accusa di rapina ai danni della madre 57enne. Il 31enne tossicodipendente G.V., senza fissa dimora, tornato successivamente in libertà, è finito nuovamente nei guai. Questa volta l’accusa è di estorsione aggravata, sempre ai danni della madre. I dettagli in una conferenza stampa tenuta dal luogotenente Angelo Foglia alla caserma dei carabinieri. Dopo l’episodio della rapina, G.V., con numerosi precedenti alle spalle e con problemi di tossicodipendenza, è stato inserito in una comunità di recupero dalla quale è uscito il 4 novembre. Incurante dell’ordinanza del giudice che gli impediva di avvicinarsi alla madre o alla sua abitazione o di comunicare con lei, ieri sera il 31enne si è presentato a casa della mamma. Contro di lei, atti intimidatori e minacce per farsi consegnare 40 euro. L’uomo ha anche rotto una porta, tanto da allarmare anche i vicini di casa che hanno chiamato i carabinieri. Il fermo risale a questa mattina. Visto il pericolo di fuga e di reiterazione del reato, G.V. è tornato dietro le sbarre.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti