2 Commenti

Coca e hascisc da spacciare a Cremona, marocchino arrestato dai carabinieri Droga nascosta in macchina

marocch-evid

AGGIORNAMENTO – I carabinieri hanno arrestato un cittadino marocchino, bloccato mentre stava trasportando in auto 500 grammi di hascisc e 100 di cocaina, droga destinata prevalentemente al mercato cremonese secondo i militari e nascosta nel vano batteria (nel caso dell’hascisc) e nell’imbottitura di uno schienale dell’abitacolo (nel caso della polvere bianca, alto il livello di purezza). L’accusa è di detenzione ai fini di spaccio.

L’attività è stata messa a segno dal Nucleo investigativo dell’Arma ed è stata delineata nella mattinata di sabato in conferenza stampa dal comandante provinciale, il tenente colonnello Cesare Lenti, e dal capitano Valentino Iacovacci. In carcere è finito Zanane Jawad, 35 anni, residente a Castelvetro Piacentino, operaio e incensurato, fermato nella serata di venerdì nella zona di Castelverde a bordo della sua Golf nel corso di specifici controlli attuati dai carabinieri sul fronte delle sostanze stupefacenti. Il 35enne verrà interrogato nei prossimi giorni (della vicenda si sta occupando il pm Daniela Borgonovo).

L’uomo si sarebbe presumibilmente rifornito nell’Alto Cremasco o nel Milanese, secondo quanto ricostruito dai militari, per poi smerciare hascisc e cocaina, come accennato, principalmente nella zona del Cremonese (forse anche attraverso dei ‘cavallini’).

Durante il controllo, scattato attorno alle 18, il marocchino ha cercato di mostrarsi tranquillo ma ha comunque insospettito il personale dell’Arma, che ha deciso di portare lui e la macchina nella caserma di viale Trento e Trieste, a Cremona, per verifiche più approfondite. Attorno alle 19,30 sono stati scoperti i cinque panetti di hascisc nel vano batteria mentre qualche ora più tardi è spuntata durante l’accurata perquisizione anche la cocaina (due involucri) da un’imbottitura dell’abitacolo. Tra gli 11mila e i 15mila euro il valore delle sostanze.

Michele Ferro
redazione@cremonaoggi.it

LA CONFERENZA STAMPA (FOTO FRANCESCO SESSA)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti
  • un grazie all arma dei carabinieri,sempre pronti a stroncare illeciti.
    peccato che i loro sforzi diventeranno vani grazie alla legge italiana.
    questa nuova”forza lavorativa straniera”sarà libera già da lunedi,visto che è incensurato..

    • Mara Maionchi

      Bhe figa lo conoscevano anche i pensionati questo tipo…