Commenta

Donne vittime di violenza, convegno e progetto

donne

Martedì 12 novembre il convegno promosso da Caritas Cremonese nell’ambito della «Settimana della Carità 2013» dal titolo “Spettatori e vittime. Nuovi strumenti legislativi contro la violenza di genere e la violenza assistita” al Centro Pastorale diocesano. Il convegno inizierà con i saluti di don Antonio Pezzetti (Caritas cremonese), Silvia Schiavi (assessore alle politiche sociali ed associative, pari opportunità della provincia di Cremona), Luigi Amore (presidente dell’Azienda Sociale del Cremonese ed assessore alle politiche sociali del Comune di Cremona) e di Giampietro Martinelli (direttore sociale dell’ASL di Cremona).

Seguirà una relazione dell’avvocato Lorenzo Trucco, presidente ASGI, sulla nuova legge sulla prevenzione e la repressione della violenza di genere e della violenza assistita».

Dopo il dibattito in sala e uno spuntino offerto da Filiera Corta Solidale, toccherà a Gianluca Epicoco, vice dirigente della Squadra Mobile di Cremona descrivere quali strumenti concreti offre la nuova legge.

Paola Bignardi, della Fondazione Cariplo, illustrerà un progetto di accoglienza per donne vittime della violenza che troverà dimora presso la Casa di Nostra Signora, un tempo sede delle Oblate fondate da mons. Rota.

Giuseppina Meazza, responsabile della comunità Santa Rosa di Cremona, che insieme alla Caritas si occupa di seguire queste donne sfortunate, farà sintesi degli interventi.

Il convegno si concluderà con la visione di un breve filmato sulla rete dei servizi della Caritas a favore di donne e minori.

«Nel 2013 – spiega Nicoletta Doria Colonna della Caritas – abbiamo accolto nelle nostre strutture 70 mamme con bambini, 25 minori maschi soli e 35 minori femmine sole tra bambine e adolescenti»

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti