Commenta

Circuito d'arte Pianura padana, il Comune rinnova il protocollo

de-bona-ev

Sopra, l’assessore De Bona (foto Sessa)

La Giunta comunale, su proposta dell’Assessore alla Cultura Irene Nicoletta De Bona, ha approvato la bozza di protocollo d’intesa da sottoscrivere con il Circuito Città d’arte della Pianura Padana.

L’assemblea dei soci – che riunisce le città di Alessandria, Bergamo, Brescia, Cremona, Lodi, Modena, Monza, Parma, Pavia, Piacenza, Reggio Emilia, Vercelli – ha accolto positivamente la proposta presentata nell’aprile scorso dall’Assessore alla Cultura e Turismo di Brescia, sperimentata positivamente nella propria città e grazie alla quale i residenti nelle città del Circuito hanno potuto beneficiare di riduzioni per l’ingresso ai musei e alle mostre organizzate dal Comune. “Gli obiettivi che il progetto intende perseguire – spiega l’assessore De Bona – sono offrire un’opportunità tangibile, ai propri cittadini, rendendo disponibili i benefici dell’adesione della città al Circuito; sfruttare il potenziale delle città che aderiscono all’associazione (un bacino di 1.400.000 abitanti, esclusi i territori provinciali), favorire il turismo di prossimità, promuovere il patrimonio culturale e turistico, attirare, in occasione di eventi, un maggior numero di turisti”.

“Il Comune di Cremona – aggiunge l’assessore – aderisce tra l’altro al progetto welcome pass offrendo la possibilità di acquistare la city card al prezzo ridotto di 3,00. euro. La city card è in distribuzione presso lo IAT cittadino e rappresenta per il turista un’interessante opportunità in quanto consente di beneficiare di una ricca serie di sconti e di tariffe agevolate presso negozi, attività ricettive e di ristorazione, fiere, musei e servizi in città ed in provincia”.

L’assessore De Bona provvederà a sottoscrivere il protocollo d’intesa nella veste di rappresentante del Comune di Cremona. L’adozione di questo provvedimento non comporta oneri diretti e indiretti a carico del bilancio comunale.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti