3 Commenti

Roulotte alla Fiera Lega: 'Perri accomodante con le illegalità'

lega

Non sono passate inosservate le roulotte di fronte alla Fiera, agli spettatori della partita di basket della Vanoli, domenica scorsa. Le hanno notate anche i simpatizzanti della Lega Nord, che non perdono occasione per recriminare contro la politica di Oreste Perri.

“Spettacolo desolante – commenta un comunicato della segreteria cittadina –  ieri sul piazzale di ingresso della Fiera di Cremona. Ecco cosa si sono trovati davanti le migliaia di persone che hanno raggiunto i quartieri fieristici, dove si sono svolte l’esposizione internazionale canina, con partecipanti da tutta Europa, e la partita di basket della Vanoli di serie A. La zona antistante la struttura è stata occupata da una nutrita schiera di auto e roulotte di zingari, che ne hanno approfittato per utilizzare anche la passerella di accesso alla Fiera per stendere la propria biancheria. Vigili ovviamente assenti, nessun intervento di sgombero attuato per ripristinare l’ordine in questo spazio di città abbandonato sotto gli sguardi increduli e sgomenti di cremonesi e non. D’altronde nulla possiamo più aspettarci da Perri: questa amministrazione è clemente ed accomodante con tutte le forme di abusivismo e illegalità, basti pensare che i nostri amministratori hanno ospitato per oltre un mese degli occupanti abusivi negli stabili comunali e infine hanno trovato loro un alloggio popolare. Per Perri e compagni, i ‘poverini’ di turno, che siano zingari, venditori abusivi, antagonisti dei centri sociali e chi più ne ha più ne metta, vanno protetti e capiti, con loro bisogna assumere un atteggiamento morbido e dialogante, guai a pretendere ed imporre il rispetto delle regole e della legalità. Il palmares del sindaco si arricchisce giorno dopo giorno: concede stabili comunali ai centri sociali frequentati da coloro che imbrattano la città senza richiedere il pagamento di un giusto affitto, poi si prodiga per trovare una casa agli occupanti abusivi degli alloggi ed ora tollera anche carovane di zingari sul piazzale della fiera e accetta che questi ne utilizzino l’ingresso per stendere la biancheria. Manca solo che sui cartelli luminosi all’ingresso della città compaia la scritta ‘Cremona città del violino…degli abusivi, degli zingari e dei questuanti…’

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti
  • giordano

    Cremona deve diventare una città in cui non trovino più senza alcuna eccezione: rom, venditori abusivi, no global e schifezze similari, accattoni di ogni specie!
    peggio di loro ci sono solo quelli che li difendono! Vergognatevi!
    andatevene a Crema che c’è un sindaco (chi usa il termine sindaca è un caprone ignorante) che vi vuole e vi coccola.

  • paolo premi

    quando assessore alla sicurezza c’era il vostro futuro candidato sindaco… non è che usasse il bastone in questi casi…. anzi tutt’altro… e quando doveva decidere non era certo un fulmine di guerra…

    come predicare bene e razzolare male….

    • andrea

      Non c’era allora la marmaglia che c’e’ adesso e zagni usciva con i vigili a pattugliare.