Commenta

Furto all'ex Scac, patteggiano la pena i due ladri di ferro

scac-carab

AGGIORNAMENTO – Hanno patteggiato, i ladri dell’ex Scac di via Sesto, l’area industriale abbandonata di proprietà della Toto Spa dove potrebbe partire il recupero edilizio. Due uomini sono stati arrestati ieri, 27 novembre, per essersi introdotti nei capannoni deserti e aver portato via 11 quintali di materiale ferroso. I due sono italiani, Antonio Del Ponte, 32 anni, nato a Napoli e residente a Cremona, e Mario Bifano, 21enne, nato a Castrovillari (Calabria), anch’egli residente in città. Questa mattina in tribunale sono stati processati per direttissima davanti al giudice Pio Massa. Del Ponte, che ha alle spalle precedenti penali, ha patteggiato una pena di un anno e due mesi di reclusione e resta in carcere, mentre l’altro, che è incensurato, ha patteggiato otto mesi, pena sospesa, ed è tornato libero. Il primo era difeso dall’avvocato Massimo Tabaglio, mentre il secondo dall’avvocato Vito Castelli. Per entrare nei locali, chiusi con una catena, i due hanno utilizzato due piedi di porco della lunghezza di 50 e 120 cm; hanno poi agito con una fiamma ossidrica. Sono riusciti a nascondere il materiale sottratto in un furgone, ma non sono andati lontano e sono stati arrestati dai carabinieri.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti