2 Commenti

Addio Lombardia, Cremona con il Veneto Entro Natale accordo Lgh-Verona-Vicenza Nasce un supergruppo energetico

lgh-evid

Addio Lombardia. Energia, fibre ottiche, rifiuti, luce e gas: Cremona entro Natale sceglierà il Veneto. Niente Milano-Brescia (A2A), niente Emilia, niente Piemonte come ipotizzato in passato, ma l’est, per molti versi più affine al nostro territorio. Ormai è certo, prima della fine dell’anno nascerà un nuovo gruppo energetico padano-lombardo-veneto costituto da Linea Group Holding (Cremona, Crema, Pavia, Rovato), Agsm di Verona e Aim di Vicenza a cui probabilmente si aggiungerà anche la municipalizzata di Mantova. Si costituirà probabilmente un nuovo colosso dal nome ancora da definire (si sta pensando ad un acronimo che metta insieme energia e lombardo-veneto) dalle potenzialità straordinarie. Ieri a Verona è stato presentato il bilancio consolidato del gruppo scaligero prima dell’apertura del proprio perimetro di attività e i numeri sono stati davvero lusinghieri: 757 milioni di euro di fatturato consolidato con un utile di 24,7 milioni ante imposte. “O si cresce o si muore” è il motto presentato ieri a Verona. “Insieme a Linea Group possiamo comperare più di un miliardo di metri cubi di gas – dicono i vertici della municipalizzata veronese – Linea Group vende bene gas e neno energia elettrica, noi il contrario, Siamo quindi in grado di esportarla. Lgh è forte nell’ambito ambientale, mettendoci insieme daremo il meglio di tutti. Entro la fine dell’anno faremo l’accordo”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti