Commenta

Treni, Alloni: 'Aprirsi al mercato?' Malvezzi (pendolare): 'Interventi'

pendolari-mlavezzi-alloni

Nel giorno dell’ennesimo clamoroso ritardo dei treni della linea Mantova-Cremona-Milano (50 minuti per il 2650, oltre 40 per il 2648), intervengono i consiglieri regionali del territorio. Il democratico Agostino Alloni, in consiglio regionale, ha chiesto alla Giunta di valutare la possibilità di indire una gara pubblica europea per la gestione del  trasporto pubblico regionale. “In più di una occasione – ha sostenuto Alloni –  l’assessore regionale Del Tenno ha espresso forti perplessità sull’operato di Trenord minacciando in Commissione, d’accordo con il presidente Maroni, di intraprendere nuove strade. Bene, considerato che il 31 dicembre del 2014 scade il contratto di servizio, ci chiediamo se non sia opportuno valutare in maniera seria l’opportunità di voltare pagina e aprirsi al mercato così come sta già facendo l’Emilia Romagna”.
Dopo gli ennesimi disagi sulla tratta ferroviaria Mantova-Cremona-Milano, il consigliere regionale del Nuovo Centrodestra, Carlo Malvezzi, ha scritto al presidente della Commissione V (Territorio e Infrastrutture), Alessandro Sala, chiedendo la “convocazione urgente” dell’assessore regionale ai Trasporti, Maurizio Del Tenno, dei dirigenti della Direzione Trasporti di Regione Lombardia e di Trenord, “allo scopo di acquisire informazioni in ordine al servizio ed ai conseguenti impegni per migliorarne la qualità”. Malvezzi, pendolare che utilizza proprio la tratta Mantova-Cremona-Milano, ha precisato che “i ritardi del servizio sono ormai quotidiani e in alcuni casi portano al raddoppio dei tempi di percorrenza della tratta, senza per altro che ne siano comunicate le ragioni”. A ciò, ha detto sempre Malvezzi, va aggiunto che “spesso l’impianto di riscaldamento non funziona, costringendo i numerosi passeggeri a viaggiare al freddo”. A fronte di una situazione definita “insostenibile”, Malvezzi ha chiesto con forza “un intervento dell’assessore competente per definire interventi chiari in tempi certi”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti