2 Commenti

Rubò copia Stradivari a noto liutaio e cercò di rivenderlo, condannato

violino

Nel settembre del 2007 Vincenzo Mainardi, 37 anni, di Foggia, si era impossessato di un violino, modello Stradivari Kreutzer 1727 di proprietà di Leonidas Rafaelian Levon, 71 anni, nato ad Atene, uno dei più conosciuti liutai di Cremona. Per quel furto, oggi il giudice Francesco Sora ha condannato l’imputato, difeso dall’avvocato Paolo Rossi, ad una pena di un anno e due mesi di reclusione. Il 14 settembre del 2007, Mainardi, dopo aver scardinato la serratura della porta d’ingresso, si era indotto nell’abitazione del liutaio di corso Garibaldi, un appartamento al piano terra, e approfittando dell’assenza del proprietario si era appropriato dello strumento. Successivamente aveva cercato di rivendere il violino in un negozio di liuteria del centro, dicendo al titolare che il prezzo sarebbe stato trattabile. Secondo l’imputato, il valore dello strumento era di 200.000 euro. Per sua sfortuna, in zona era presente un ispettore di polizia che lo aveva visto aggirarsi con fare sospetto. Quando Mainardi era uscito dal negozio, il poliziotto aveva chiesto informazioni proprietario che gli aveva raccontato che l’uomo aveva cercato di vendergli un violino. L’ispettore, con la denuncia di furto già formalizzata, non ci ha messo molto a capire chi era l’autore.  Con le forze dell’ordine, il 37enne aveva collaborato, facendo ritrovare lo strumento rubato nella cantina di un’abitazione che aveva in uso. Il violino era poi stato restituito a Leonidas Rafaelian che si era personalmente recato in questura per ringraziare gli agenti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti
  • Hooo buuum !!!!

    Duecentomilaeuro per un violino di Leonidas??????

  • Piazzale Loreto

    “Noto Liutaio”???????????????????